Copertina

ZeroEmission Rome: spazio alle rinnovabili

Una superficie espositiva di oltre 30.000 metri quadrati per riunire i più grandi saloni sulle energie alternative. Dal 30 settembre al 2 ottobre

Alla Fiera di Roma apre i battenti la nuova edizione di ZeroEmission Rome 2009, l'evento internazionale di riferimento dedicato allo sviluppo delle energie rinnovabili, all'emission trading e alla sostenibilità ambientale nel grande bacino del Mediterraneo.

La manifestazione è l'insieme di diversi saloni internazionali specializzati: Eolica Expo Mediterranean (elettricità dal vento); CO2 Expo (mercato dei crediti di carbonio); CCS Expo (Carbon Capture and Storage); Agrienergy Expo (energia da fonti rinnovabili agricole); Biofuel Expo (tecnologie e industria dei biocarburanti liquidi sostenibili); PV Rome Mediterranean (tecnologie fotovoltaiche per il Mediterraneo); CSP Expo Solartech (impianti solari a concentrazione e tecnologie per la loro produzione). In contemporanea con ZeroEmission Rome si svolgono inoltre Watermed (Salone sulle tecnologie dell'acqua per il Mediterraneo) e Geotech Expo (Salone dell'industria geotecnica per il Mediterraneo).

L'edizione 2009 di ZeroEmission Rome si svolge in quattro padiglioni (erano tre nel 2008) su una superficie espositiva di oltre 30.000 metri quadri, con un aumento del 30% rispetto all'anno scorso. ZeroEmission Rome 2009, a cui sono attesi 25.000 visitatori, è caratterizzata anche dall' internazionalità: circa il 25% degli oltre 400 espositori (erano 300 nella scorsa edizione) proviene infatti da 27 Paesi esteri.

Quest'anno ZeroEmission Rome si arricchisce anche di diversi "eventi nell'evento" tra i quali, ad esempio, EnerJob-L'energia dà lavoro, l'area espositiva creata per favorire l'incontro tra la domanda e l'offerta di lavoro nel settore delle energie rinnovabili. Altri eventi in programma sono: l'incontro con gli autori, con la presentazione di 26 libri di carattere scientifico sulla sostenibilità ambientale; l'esposizione di autoveicoli a basso impatto ambientale del Pomos (Polo per la mobilità sostenibile di Cisterna di Latina) della Regione Lazio; la mostra fotografica Scatti d'acqua; le opere dedicate all'ambiente di Gloria Tranchida; la storia del CSP (Concentrating Solar Power) - realizzata da GSES (Gruppo per la Storia dell'Energia Solare) e CONASES (Comitato Nazionale "La Storia dell'Energia Solare"); le immagini di impianti di energia rinnovabile riprese da APER (Associazione Produttori di Energia da Fonti Rinnovabili) in occasione del progetto Safari in aliante.

Per quanto riguarda la mobilità sostenibile, come da tradizione, il RaceBioConcept Team in collaborazione con il Pomos è presente con le proprie vetture ufficiali FIA - Energie Alternative. Esposti alcuni tra i più suggestivi prototipi split-hybrid a batterie e supercondensatori e le mitiche vetture da gara alimentate a biodiesel, bioetanolo, gpl, metano, idrometano e biogas.

I ricercatori del Pomos e i piloti del RaceBioConcept Team offriranno ai visitatori di ZeroEmission Rome 2009 l'opportunità di toccare con mano le ultime novità proposte agli "EcoRally" dagli specialisti del "biodrive". Non una migliore occasione per il pubblico per conoscere direttamente le attività di ricerca del Polo per la mobilità sostenibile proprio in questi mesi impegnato con il RaceBioConcept Team nella pianificazione di nuovi modelli di competizione automobilistica volti sia alla divulgazione che alla sperimentazione ed evoluzione degli applicativi energetici dell'ultima generazione.

30 Settembre 2009

Share |

La Giornata Mondiale per l'Ambiente

Anche il Papa richiama sullo spreco di beni alimentari

NeWage, la sfida ecologica di Lidia

Un concorso fotografico con Volla Music Festival per la CIttà della Scienza

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro

Librino rinasce con il "Rito della luce"

Il 21 dicembre la Fondazione Fiumara d’Arte organizza a Catania la tre giorni
Martedì 22 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password