Territori

Rifiuti Zola Predosa: ecco "Un sacco bello"

Nel centro in provincia di Bologna al via la distribuzione di sacchetti in carta a tutti i commercianti per raccogliere gli scarti organici domestici

Un sacchetto del pane che diventa anche un pratico contenitore per la raccolta differenziata dei rifiuti organici.

E' la novità dell'iniziativa "Un sacco bello" promossa dal comune di Zola Predosa (Bo) e presentata a Bologna presso la sede della Regione. Per la prima volta in Italia sarà possibile utilizzare i classici sacchetti del pane, distribuiti dai commercianti, anche per la raccolta di rifiuti organici.

I sacchetti sono infatti realizzati con carta speciale, rinforzata e traspirante, a tenuta di liquidi e grazie a queste caratteristiche impediscono al rifiuto umido di fermentare, prevengono la formazione di cattivi odori e lo trasformano in un ottimo prodotto per il compostaggio domestico.

«E' un'iniziativa virtuosa - ha detto l'assessore regionale all'ambiente Sabrina Freda - che declina in chiave locale gli obiettivi di politica ambientale della Regione. E' interessante che faccia leva sui rapporti, molto forti in una piccola realtà, tra cittadini e commercianti e in particolare sul ruolo del commercio di vicinato».

Il progetto, permette di raggiungere due obiettivi: da un lato promuovere la raccolta differenziata dell'organico e dall'altro ridurre a monte la produzione di rifiuti, giacchè permette di utilizzare meno sportine di plastica.

Un obiettivo quest'ultimo che è sostenuto anche dall'altra iniziativa avviata dal Comune di Zola "Porta la sporta", che prevede la messa in vendita presso gli esercizi convenzionati e lo sportello del cittadino in Municipio, di borse shopper al simbolico costo di un euro, con ricavato destinato al conto corrente "anticrisi" voluto dal Comune.

«Speriamo che la nostra iniziativa possa aver seguito anche nei comuni limitrofi - ha detto il sindaco di Zola Stefano Fiorini - ci adopereremo insieme a Provincia e Regione perché ciò possa avvenire, mettendo a disposizione la nostra esperienza».

08 Ottobre 2010

Share |

Parco delle Madonie, occasione mancata?

Sabato 8 giugno i Lions Club Cefalù e Madonie intervengono sulle tematiche

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Flora, fauna e tendenze a Floracult

La quarta edizione si è conclusa con un grande successo di pubblico

A Parma il convegno sul D.A.C.

Sabato 2 marzo un workshop sul Marketing territoriale e delle Reti di impresa

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro
Lunedì 01 Settembre 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password