Acido citrico: come può essere utilizzato nelle pulizie domestiche

-
26/07/2022

Perché usare tantissimi prodotti per le pulizie domestiche e spendere un bel po’ quando possiamo utilizzare semplicemente l’acido citrico? Andiamo a scoprire come utilizzare questa sostanza per pulire ecologicamente in casa.

Acido, Citrico

Questa sostanza naturale non dovrebbe mai mancare nelle nostre case per le sue proprietà detergenti e pulenti.

Acido citrico: cosa è?

Detergente

Esiste un validissimo alleato naturale che può aiutarci a fare le pulizie in maniera decisamente più ecologica e a risparmiare un bel po’ di soldi. Stiamo parlando dell’acido citrico e solitamente chi lo ha provato non torna più indietro. Scopriamo di cosa si tratta e i suoi numerosi e sorprendenti usi.

L’acido citrico non è altro che un composto organico acido, presente naturalmente negli agrumi. Questa sostanza, ricca di antiossidanti, viene usata nell’industria alimentare sia come conservante (contrasta anche la formazione di muffe) che come aromatizzante. Ma non solo. Questa sostanza, venduta sotto forma di polvere o granuli, trova largo impiego, nelle pulizie domestiche e nella preparazione di semplici prodotti fai-da-te per la cura della persona.

Acido citrico: come può essere utilizzato

Pulizie, Domestiche


Leggi anche: Acido citrico: come usarlo in casa

Usando l’acido citrico è possibile sostituire almeno 3 prodotti che tutti utilizziamo in casa: ovvero l’ammorbidente per il bucato, l’anticalcare e il detergente spray per i vetri. Per creare un liquido pulente efficiente basterà diluire la sostanza in un po’ d’acqua e il gioco è fatto.

Oltre ai 3 modi sopra citati, l’acido citrico può essere impiegato in sostituzione di altri tantissimi prodotti per la pulizia della casa, come ad esempio: Brillantante per la lavastoviglie, disgorgante per gli scarichi, pulizia del water, disincrostante per pentole e bollitori, pulizia di oggetti in rame.

Attenzione, però, perché l’acido citrico non è adatto a tutti i materiali e superfici. Non andrebbe usato mai puro sui tessuti ed è da evitare su: Marmo, legno, pietra e pavimento in cotto.