Animali da lana: quali sono e perchè sono a rischio anche loro

0
157
Animali-da-lana

Gli animali da lana sono molti di più di quello che pensiamo: questa fibra tessile infatti non viene ricavata solamente dagli ovini ossia dalle pecore ma anche dalle capre e da altri esemplari che apparentemente non hanno nulla in comune con questi animali. La lana viene ormai utilizzata da secoli per produrre capi d’abbigliamento e siamo tutti abituati ad indossare maglioni realizzati con questa fibra tessile. Quello che però in molti non sanno è che gli animali da lana non sono sempre rispettati: negli allevamenti intensivi la pratica della tosatura è stata oggi sostituita con altre tecniche spietate. Alcune specie di animali da lana sono state inoltre cacciate proprio per ottenere questa fibra tessile e oggi sono a rischio di estinzione unicamente per tale ragione.

La pratica per ottenere la lana non è quindi sempre innocua, anzi: al giorno d’oggi non a caso i capi d’abbigliamento presentano tanto di indicazione per certificare la provenienza della fibra.

Quali sono gli animali da lana

Animali-da-lanaTra gli animali da lana il più conosciuto è sicuramente la pecora: un mammifero che spesso viene ritenuto stupido ma al contrario è molto intelligente e socievole. Esistono varie razze di pecore ma tra le più famose per la produzione della lana troviamo senz’altro la merinos. Alcuni tipi di lana vengono poi ottenuti dalla tosatura delle capre: razze come l’Angora da cui si ricava il famosissimo mohair e ed il Cachemire sono particolarmente pregiate. Come abbiamo detto, però, esistono moltissimi altri animali da lana e alcuni di questi stanno addirittura rischiando di scomparire dal Pianeta.

AlpacaInnanzitutto, famosi per questa fibra tessile sono gli alpaca, i lama e la vigogna: da queste specie di camelidi si ricava una fibra tessile molto pregiata e morbida, apprezzata in tutto il mondo. Ma non finisce qui: anche il cammello ed il dromedario forniscono lana, mentre nella regione del Tibet troviamo animali come lo yak e l’antilope tibetanaE’ proprio quest’ultima ad essere oggi in via d’estinzione.

Animali da lana: il problema degli allevamenti intensivi e della caccia

Animali-da-lanaQuando pensiamo alla produzione della lana non ci viene da pensare che gli animali siano sottoposti a qualche tipo di maltrattamento. Questa fibra tessile viene ricavata dal loro pelo e quindi attraverso la semplice tosatura è possibile ottenere la lana senza nuocere alla salute di tutti questi animali. Purtroppo però oggi le cose non sono sempre idilliache, specialmente se andiamo a guardare quello che avviene in molti allevamenti intensivi. Una pratica comune è quella del clipping: la pelle degli animali viene stretta in modo che il sangue non circoli e che il pelo si stacchi da solo. Questo non è certo il metodo peggiore, ma provoca comunque dolore alle pecore e agli altri animali da lana quindi non può essere definita in toto una pratica innocua.

A questo dobbiamo aggiungere il fatto che alcune specie sono state cacciate proprio per ricavarne la lana pregiata. E’ il caso dell’antilope tibetana che oggi rischia seriamente l’estinzione. Per ottenere lo shahtoosh questo esemplare viene cacciato e macellato: ucciso quindi, solamente per poter vendere una lana pregiata.

Ti potrebbe interessare anche…