Auto a metano: vantaggi e svantaggi

-
28/04/2021

Le auto a metano sono da preferire ai veicoli alimentati a benzina oppure diesel: questo è un dato innegabile, ed è per tale ragione che negli ultimi anni si sono diffusi sempre più distributori di metano in Italia. Perché conviene acquistare un’auto a metano? Vediamo di fare un po’ di chiarezza e di sfatare alcuni miti.


porsche-boxster-1230056_1920

Auto a metano: storia ed evoluzione

L’utilizzo del metano per alimentare le automobili non è certo cosa nuova. Fu introdotto negli anni ’50 e le stazioni che rifornivano i veicoli erano sufficienti a garantire una minima copertura sul territorio nazionale. Negli anni ’60 l’utilizzo del metano si ridusse notevolmente per via dell’improvviso calo del prezzo della benzina. La maggior parte delle stazioni chiusero ma in realtà negli anni ’70 la crisi petrolifera fece riemergere questo carburante.

Cosa accadde allora? Il governo italiano introdusse una tassazione che penalizzò enormemente le auto a metano, tanto che il prezzo del carburante venne quasi quadruplicato. Ci vollero più di 20 anni prima che si arrivasse a stabilizzare la situazione e soprattutto a togliere la tassazione punitiva nei confronti del metano. Negli anni ’90 vennero messe in funzione nuove stazioni e queste, oggi, sono destinate ad una ulteriore crescita. 


Leggi anche: Metano: estrazione e utilizzi

Perché preferire le auto a metano?

Le auto a metano sono senza dubbio da preferire a quelle alimentate a benzina e gasolio. I motivi principali sono due: da un lato, inquinano molto meno e dall’altro il costo di questo carburante è decisamente più vantaggioso! Perché allora non scegliere le auto a metano?

Molte persone sono intimorite dai costi iniziali: installare un impianto a metano oppure acquistare un’auto alimentata con questo carburante ha dei costi maggiori, ma è importante ricordare che tali costi non solo possono essere detratti ma anche e soprattutto ammortizzati in breve tempo. Considerando che il metano ha un costo del 65% inferiore rispetto alla benzina, è naturale che il risparmio in termini economici sia elevatissimo!

navigation-1048294_1920

Ma soffermiamoci un attimo anche sul lato etico della questione: utilizzando le auto a metano è possibile ridurre notevolmente i livelli di inquinamento e le emissioni di CO2 (che abbiamo visto essere responsabili dell’effetto serra e del surriscaldamento globale). Inoltre, il metano è un gas già pronto all’uso mentre la benzina deve subire dei processi di raffinazione: processi che inevitabilmente vanno ad inquinare l’ambiente e l’aria che respiriamo.

Auto a metano: svantaggi

I principali svantaggi legati all’uso dell’auto a metano riguardano il rifornimento. Ancora infatti non sono presenti molte stazioni di servizio che erogano metano, specialmente in alcune parti d’Italia. Questo ovviamente può risultare molto svantaggioso soprattutto se si devono percorrere tratte lunghe.


Potrebbe interessarti: Auto ibride: perché sceglierle

D’altra parte è vero che con un pieno di metano si percorrono molti più km che con un pieno di benzina o diesel. Poi bisogna considerare il fatto che non si può viaggiare solo ed esclusivamente a metano. Ci sono alcuni contesti in cui è necessario avere la benzina, come per accendere il motore o nei tratti in salita. L’uso del metano influisce anche sulla marcia e sulla velocità.