Auto elettriche: per quanto resteranno così costose?

-
21/10/2022

Luca de Meo ha parlato a margine del Paris Motor Show: prevede che il costo di un veicolo elettrico faticherà ancora per qualche anno a pareggiare quello dei veicoli tradizionali, in primis a causa delle materie prime per le batterie. Andiamo a scoprire quali saranno i prezzi delle auto elettriche nell’immediato futuro.

Auto, Elettriche
Autore: Pixaline / Pixabay

L’amministratore delegato di Renault, Luca de Meo, non ha dubbi: il prezzo delle auto elettriche è ancora lontano dall’essere alla pari con quello dei veicoli a combustione interna.

Prezzi auto elettriche: i costi per le materie prime

Prezzi, Auto
Autore: mohamed_hassan / Pixabay

Per quanto un abbassamento dei prezzi è auspicabile, ha detto de Meo, ci vorrà ancora del tempo, a causa anche di fattori difficili da gestire, come il prezzo del cobalto, una delle materie prime per le batterie usate nei veicoli elettrici.

Parlando con i giornalisti nel corso del Paris Motor Show, durante il quale Renault ha presentato 4ever Trophy, il ritorno della Renault 4 in versione elettrica, in riferimento al prezzo delle auto elettriche de Meo ha detto che:

“non mi aspetto di vedere tale parità tanto presto, possiamo arrivare a una migliore chimica delle batterie e una migliore gestione dell’elettronica, ma tali guadagni verrebbero cancellati se il prezzo del cobalto raddoppia in appena sei mesi”.

I costi per la creazione delle auto elettriche

Batterie, Elettriche
Autore: Ricinator / Pixabay

Con la creazione di un piccolo SUV totalmente elettrico per l’off-road, la Renault torna sul mercato.
Al momento, l‘80% del prezzo delle batterie è legato proprio al costo delle materie prime, ha sottolineato l’amministratore delegato di Renault.

Ciò non cambia i piani di Renault, che mira a commercializzare solo auto elettriche in Europa entro il 2030, nel 2024 lancerà la nuova Renault 4 e l’anno successivo la revisione della Renault 5, anch’essa elettrica.

De Meo puntualizza:

“Sto guidando la società in quella direzione, ma alla fine saranno il mercato e i consumatori coloro che decideranno se vorranno passare all’elettrico completo”