Azzurrite: cos’è, proprietà e benefici

-
01/03/2021

L’azzurrite è una delle forme in cui il rame è presente in natura. Viene utilizzata nell’ambito della gioielleria e oreficeria come pietra ornamentale. In passato, questa pietra trovava utilizzo anche come colorante. Al giorno d’oggi viene apprezzata per le sue proprietà rivitalizzanti. 

Azurite


L’azzurrite è un pietra associata all’elemento dell’acqua, molto apprezzata nell’ambito della cristalloterapia perché favorisce il rilassamento mentale. Le vengono conferite anche numerose proprietà benefiche per l’organismo, in particolare rivitalizzanti e disintossicanti. Questo minerale è un carbonato di rame di colore azzurro intenso. Dall’azzurrite nel medioevo si ricavava il pigmento di colore blu.

Azzurrite: descrizione e benefici

L’azzurrite è una delle pietre più famose e utilizzate in cristalloterapia. Questa pietra è un minerale secondario che si forma nelle zone di ossidazione dei depositi di solfuro di rame, a causa di agenti atmosferici. Nel medioevo impiegata come colorante al posto del più costoso blu oltremare, anche se solo successivamente si è scoperto che non era altrettanto adatto per gli affreschi. Infatti, il blu ricavato dall’azzurrite tendenza a polverizzarsi dopo alcuni anni: per questo in molti affreschi l’azzurro è quasi completamente caduto.


Leggi anche: Cavolo: un ortaggio dalle molte varietà, sempre ricco di benefici

Azzurrite: proprietà e benefici di questo minerale

Come tutti i minerali del rame, l’azzurrite è tossica se ingerita, ma può essere tranquillamente manipolata con le mani. Ha numerose proprietà benefiche per l’organismo. In particolare, l’azzurrite è un buon rivitalizzante e antistress. Attiva la tiroide e favorisce l’attività cerebrale e nervosa, ed è consigliata contro i dolori articolari.

Questo minerale è utilizzato anche nel Feng Shui, l’arte di ricercare l’armonia nell’ambiente domestico secondo i principi di una antica filosofia. In questo contesto favorisce il dialogo con i parenti, o invita alla riflessione e al riposo se posizionata in camera da letto. E’ una pietra ideale per le sedute di meditazione che aiuta a raggiungere lo stato di non-pensiero e guida alla scoperta del vero io interiore.