Bandog: il cane da guardia a metà tra il Pit Bull e il Mastino

-
07/03/2020

Il bandog è un cane molto particolare: un incrocio tra diverse razze che lo rende in tutto e per tutto un meticcio, appartenente ad una razza che non è stata riconosciuta da nessun ente ufficiale. Proprio in quanto non esiste un vero e proprio standard, il bandog oggi può avere caratteristiche differenti sia dal punto di vista fisico che caratteriale. Le razze da cui deriva quest’incrocio infatti possono essere varie, anche se il vero e proprio bandog è il risultato dell’accoppiamento di un American Pit bull Terrier e di un Mastino Napoletano.


Questo cane è ancora vietato in diversi Paesi, perchè considerato aggressivo e pericoloso. Di certo non si tratta di una “razza” adatta a tutti e nemmeno del classico cane da compagnia, perchè l’origine del bandog è legata più che altro alla creazione di un esemplare che fosse in grado di difendere e combattere.

In Italia esistono alcuni allevamento di bandog, ma ricordiamo che questo è un cane da difesa e che i combattimenti tra cani sono vietati anche nel nostro Paese. Parliamo pur sempre di un animale, che nonostante il carattere a volte aggressivo con il giusto addestramento non risulta così pericoloso.

Bandog: aspetto e caratteristiche

Il bandog vero e proprio, come abbiamo accennato, nasce dall’incrocio tra un esemplare maschio di American Pit Bull Terrier e da un esemplare femmina di Mastino Napoletano. Per quanto riguarda l’aspetto fisico, naturalmente questo cane eredita da entrambi i genitori alcune caratteristiche che lo rendono particolare e piuttosto riconoscibile.


Leggi anche: Labradoodle: il cane nato dall’incrocio tra labrador e barboncino

Il bandog è un cane più grande del Pit Bull: il suo peso supera i 40 kg negli esemplari maschi mentre le femmine sono leggermente più piccole ma pur sempre di dimensioni importanti. La testa è larga e la muscolatura è particolarmente sviluppata, possente. Gli altri tratti morfologici possono variare a seconda dei genitori da cui deriva, quindi non è possibile definire uno standard di razza, visto che di razza vera e propria in questo caso non si può nemmeno parlare.

Carattere e temperamento

Questo cane ha un carattere del tutto particolare, che di certo non risulta adatto a tutti ed è per questo che adottare un bandog potrebbe non essere l’idea migliore se non si conosce a fondo questo esemplare. Parliamo di un cane che nasce per scopi precisi ossia per la difesa e non è adatto alla compagnia, proprio perchè il suo temperamento è improntato alla protezione del territorio. Il bandog è un cane coraggioso e se minacciato può diventare anche aggressivo, quindi non è adatto ai bambini o alla vita in famiglia.

Allevamenti in Italia

Trovare un allevamento autorizzato in Italia è cosa ben difficile, anche perchè come abbiamo detto questa non è una razza riconosciuta e ciò rende ancora più complesso identificare degli allevamenti che siano autorizzati e seri. E’ molto più facile trovare dei cani Bandog in regalo, derivanti da cucciolate già esistenti sul territorio italiano. Bisogna però ricordare che questo non è un esemplare adatto a tutti e che nella maggior parte dei casi potrebbe risultare problematico da allevare.