Batterie al litio-ossigeno: il futuro di smartphone e auto elettriche

Se l’elettrico sembra rappresentare sempre di più la nostra realtà del futuro, d’altro canto va tenuto conto che esse stesse rappresentano una fonte di inquinamento. Per questo è necessario prolungare la loro vita sempre di più: il futuro saranno le batterie a ossigeno?

Batterie, Elettriche
Autore: Alexandra_Koch / Pixabay

Dispositivi come smartphone, tablet, computer e auto elettriche saranno il nostro futuro, ormai non c’è dubbio. Tutti dispositivi che vivono grazie alle batterie. Per questo motivo risulta indispensabile riflettere su queste, in quanto esse stesse rappresentano un fattore di inquinamento dell’ambiente!

Le ricerche avanzano e portano a nuove scoperte: nuove batterie in grado di prolungare la durata della carica fino a quattro o cinque giorni dei nostri dispositivi. Sono le batterie al litio-ossigeno l’evoluzione delle pile per smartphone e auto elettriche capaci di una simile potenza.

Le principali ricerche si sono svolte nell’Università di Cambridge e al MIT di Boston, nonché in Sud Corea. In questo tipo di batteria, sono le molecole di ossigeno presenti nell’elettrodo positivo a dare il voltaggio, portando alla formazione del perossido di litio. Il campo è ancora tutto da sperimentare e non mancano le problematiche tecniche, come quelle legate al perossido di litio, un pessimo conduttore.

Batterie elettriche: come cambia il funzionamento dei dispositivi a ossigeno

Batterie, Elettriche

La sperimentazione di nuove tecnologie per le batterie al litio avanza anche in Inghilterra, dove un gruppo di ricercatori avrebbe scoperto che aggiungendo lo ioduro di litio al mix di litio e ossigeno e sottilissimi strati di grafene il problema potrebbe essere risolto.

Il principale problema che si sta riscontrando è che l’ambiente di ricarica deve essere composto al 100% da ossigeno, altrimenti i circuiti interni verrebbero danneggiati. La ricerca avanza anche all’Università tecnica di Vienna (TU Wien) dove sono stati sperimentati materiali ceramici come conduttori misti.

Ma le batterie al litio-ossigeno saranno il futuro dell’auto elettrica? Pare di sì, ma per ora ci sono ancora molti inconvenienti tecnici da risolvere, soprattutto si deve lavorare ancora alla grandezza delle batterie, attualmente troppo ingombranti per qualsiasi dispositivo. Se la ricerca portasse a risultati soddisfacenti potremmo avere dispositivi a lunghissima durata e autonomia  di carica.