Bicification : il nuovo progetto europeo che “premia” i cittadini che scelgono di andare in bici

-
29/05/2022

La conversione energetica e la sostenibilità sono due argomenti oggi molto importanti. In un futuro prossimo dovremmo attrezzarci di buon senso per rispettare l’ambiente e ridurre al minimo i consumi di energia proveniente da combustibili fossili. Andiamo a scoprire una delle ultime iniziative europee utili ad incentivare le persone a fare delle scelte sostenibili.

Bicicletta
L’obbiettivo principale è quella di convertire i chilometri percorsi in bici con voucher o buoni spesa da utilizzare i negozi della città per aiutare i piccoli commercianti e l’ambiente.

Bicification : quali sono gli obbiettivi

Soldi

Per favorire un maggiore utilizzo della bicicletta, mezzo green per eccellenza, l’Unione europea ha lanciato il nuovo progetto sulla mobilità sostenibile al fine di supportare un trasferimento totale dall’utilizzo di auto e veicoli a combustione interna verso mezzi di trasporto ad emissioni zero. L’altro obbiettivo è quello di cambiare la visione dei cittadini europei verso il concetto di sostenibilità e rispetto dell’ambiente.

Gareth Macnaughton, Direttore all’innovazione di EIT Urban Mobility commenta:

“Camminare e andare in bicicletta, supportati da politiche e infrastrutture adeguate, sono il modo più veloce per aumentare la salute, la felicità e la sicurezza dei nostri cittadini e ridurre la nostra responsabilità individuale per le emissioni di gas serra, l’inquinamento acustico e la cattiva qualità dell’aria”

L’obbiettivo è quello di riuscire a coinvolgere 100.000 cittadini comunitari in 90 città diverse entro il 2027. Ad oggi l’iniziativa è condivisa da città come Tallin, Instanbul e Braga, le quali stanno investendo molto sulla mobilità sostenibile.

Bicification : cosa prevede il piano?

Biciclette

In sostanza, il progetto prevede di premiare chi sceglie di muoversi con la bicicletta in città, in pratica più si pedala e più si viene remunerati con ricompense in denaro.

Per chi decidesse di aderire all’iniziativa gli verrà fornito un Pin Bike, ovvero un dispositivo da installare sulla propria bicicletta che certificherà i chilometri percorsi che apriranno la strada per le agevolazioni economiche. L’idea è stata sviluppata e creata da un team italiano in ambito europeo.

Gli incentivi saranno di 25 centesimi per ogni chilometro percorso sulle tratte casa/scuola/lavoro, mentre per le commissioni e il tempo libero scendono a 7 centesimi al chilometro. Ovviamente gli spostamenti dovranno essere svolti entro i limiti del perimetro urbano e il guadagno massimo che si può ottenere è di 30 euro al mese, convertibili in codici sconto o voucher per la spesa.

Nico Capogna, cofondatore di Pin Bike commenta :

Pin Bike incentiva da un lato la mobilità sostenibile, dall’altro il commercio tradizionale, locale e di prossimità dato che il buono economico elargito al cittadino può essere speso esclusivamente nelle attività commerciali della città. Siamo quindi orgogliosi di poter diffondere anche in Europa il nostro sistema, e ci auguriamo che diventi una best practice europea, non solo in Italia.”

Il progetto Pin Bike ha coinvolto dalla sua nascita 16 città italiane, tra cui Torino, Bergamo e Pescara. Sono stati registrati un totale di 1.640.362 chilometri pedalati e oltre 150.000 euro di premi erogati. Secondo delle stime fatte dalla Unione europea sono ben 235.000 i chilogrammi di anidride carbonica in meno rilasciati nell’atmosfera.