Boerboel: un cane calmo e tranquillo, tutt’altro che pericoloso!

0
146
Boerboel

Il boerboel è un cane poco conosciuto: una razza recente che non è ancora stata riconosciuta dalla FCI e quindi per il momento non esiste uno standard definito a livello ufficiale. Eppure parliamo di un esemplare davvero interessante, che appartiene alla famiglia dei molossoidi e ha origini africane: non a caso viene chiamato anche il “leone d’Africa”. Il boerboel purtroppo non gode di una bellissima fama ma la colpa non è affatto sua. Questo cane è stato a lungo impiegato per i combattimenti clandestini e viene ritenuto pericoloso, al punto che in Danimarca è stato dichiarato addirittura illegale.

In realtà, come vedremo, l’indole del boerboel è tutt’altro che aggressiva: di carattere è al contrario giocherellone, pacato e tranquillo, un ottimo amico a 4 zampe.

Boerboel: aspetto e caratteristiche

Il boerboel è un cane che appartiene alla famiglia dei molossoidi come l’Alano, che però è completamente diverso per quanto riguarda l’aspetto. Sicuramente si tratta di un esemplare di taglia grande: al garrese i maschi raggiungono i 70 cm per un peso di circa 80 kg, mentre le femmine sono leggermente più piccole. Come abbiamo detto, non esiste uno standard di razza ufficiale, ma alcuni tratti fisici sono inconfondibili. Il boerboel ha la testa piuttosto grande e gli occhi color marrone, mentre le orecchie, a forma di V rovesciata, cadono ai lati del muso.

Parliamo di un esemplare a pelo corto, con delle tenere pieghe sul collo. Il mantello può avere diverse colorazioni: dal fulvo all’ambra, dal nero al tigrato.

Carattere e temperamento

Il boerboel è stato dichiarato pericoloso, ma solo perchè veniva utilizzato per i combattimenti clandestini tra cani e quindi ne veniva stimolata l’aggressività. In verità la sua indole è completamente differente: è calmo, pacato e tranquillo, giocherellone e paziente anche con i bambini. Certo, parliamo di un molossoide e di un cane da guardia, che quindi riesce a farsi rispettare se il suo padrone è in pericolo. In condizioni normali però il boerboel ha un carattere pacifico e tutt’altro che aggressivo.

Allevamento e prezzo

Questo esemplare, come abbiamo detto, non è ancora stato classificato e riconosciuto ufficialmente dalla FCI. Per questo motivo non è facilissimo trovare allevamenti di boerboel in Italia perchè ci sono davvero pochi esemplari. Gli allevamenti sono diffusi in modo particolare nel nord Europa, in Belgio e in Olanda ma anche in questo caso i cuccioli sono limitati.

Il boerboel è un cane poco diffuso anche nella sua stessa patria d’origine ossia l’Africa: in tutto il continente si contano pochissimi esemplari e questo non fa che accrescere il prezzo di tale razza, che può arrivare a cifre davvero esagerate.

Se non è facile trovare in Italia esemplari di boerboel, ancora più complicato è riuscire a trovare un allevamento che sia certificato. Il costo è spesso molto alto proprio perchè parliamo di cani poco diffusi. In sostanza questo molossoide è davvero fantastico, sia per l’aspetto che per l’ottimo carattere ma acquistarne un esemplare non è affatto semplice, specialmente nella nostra Penisola. Forse conviene optare per una razza più diffusa ma simile, come quelle appartenenti alla sua stessa famiglia.


Loading...