Boiler Elettrico: strategie e segreti per risparmiare sui consumi

0
43
Boiler-elettrico

Riscaldare l’acqua di casa utilizzando il boiler elettrico non è di certo una soluzione ottimale, ma in diverse situazioni non si può fare a meno dello scaldabagno e bisogna farsene una ragione. Effettivamente, il boiler elettrico è ormai un sistema di riscaldamento dell’acqua molto datato: un tempo era impiegato in moltissime abitazioni mentre in quelle di recente costruzione è praticamente impossibile trovarne uno! Ci sono però alcuni contesti in cui diventa difficile sostituire questo apparecchio con un modello più efficiente: se ad esempio si vive in un appartamento in affitto bisogna adattarsi a quello che si trova e accontentarsi dello scaldabagno elettrico.

Il boiler elettrico non viene più utilizzato nelle moderne abitazioni per un motivo molto semplice: il consumo di energia è davvero elevato e questo si traduce non solo in maggiori costi in bolletta ma anche in un grande impatto a livello ambientale. Se però non avete la possibilità di sostituirlo e dovete convivere con questo apparecchio, esistono delle strategie che vi permetteranno di dare un taglio netto ai consumi e quindi di risparmiare notevolmente, oltre che fare del bene all’ambiente.

Boiler Elettrico: strategie per consumare meno

Come vedremo tra pochissimo, le strategie che potete mettere in atto per ridurre i consumi del vostro boiler elettrico sono davvero molto semplici e non richiedono un grande impegno. Vale quindi la pena provare: vi accorgerete subito dell’effettivo risparmio e potrete così alleggerire le vostre bollette! Questi consigli sono per coloro che hanno già un boiler elettrico in casa: qualora non lo aveste, la cosa migliore è evitare di acquistarlo e preferire uno scaldabagno a gas.

Tenerlo sempre acceso o spegnerlo?

Boiler-elettricoUna delle domande più frequenti che si pongono le persone è se convenga tenere lo scaldabagno elettrico sempre acceso oppure spegnerlo e riaccenderlo all’occorrenza. Non esiste una risposta universalmente valida, anche perchè tutto dipende da quanti siete in famiglia e dai momenti della giornata in cui necessitate dell’acqua calda. Se siete fuori casa dalla mattina alla sera, ad esempio, conviene accendere lo scaldabagno solo quando vi occorre: in questo modo eviterete di consumare energia per mantenere l’acqua calda e sfrutterete le ore in cui le tariffe energetiche sono inferiori. Se invece vi capita di usare l’acqua calda anche durante il giorno, meglio tenerlo sempre acceso: in questo modo eviterete il consumo iniziale che è sempre più elevato in proporzione al mantenimento costante della temperatura.

Impostare la corretta temperatura

Impostare la corretta temperatura del boiler elettrico è importantissimo, perchè vi permetterà di dare un taglio netto ai consumi. Un errore che commettono in molti infatti è quello di impostare una temperatura eccessiva, che non serve a nulla ma che aumenta vertiginosamente i consumi energetici dell’apparecchio. In linea generale, durante l’inverno la temperatura ottimale va dai 55° ai 60° mentre in estate potete abbassarla a 40°. 

Installare sui rubinetti i riduttori di flusso

Un trucco che vi permetterà di risparmiare notevolmente in bolletta è quello di installare su tutti i rubinetti della casa dei riduttori di flusso. Hanno un prezzo davvero esiguo ma permettono di diminuire la quantità di acqua che fuoriesce dal rubinetto senza tuttavia creare problemi nella sua fruizione. Grazie ai riduttori di flusso potrete risparmiare fino al 40% sui consumi idrici e anche questo è un trucco per ridurre il dispendio energetico del vostro boiler elettrico!

LEAVE A REPLY