Bonus turismo sostenibile: cos’è e a chi spetta

La recente Legge di Bilancio 2023 tra gli altri ha finanziato di nuovo anche il bonus turismo, un importante bonus che permette al nostro paese di investire nel turismo sostenibile. Vediamo insieme cos’è, come funziona e cosa riguarda, e capiamo chi lo può richiedere.

mare solo

La Legge di Bilancio 2023 ha confermato per quest’anno di nuovo il bonus turismo, che attraverso due Fondi consente di incentivare il turismo in Italia. Il bonus è composto dal Fondo per i piccoli comuni a vocazione turistica e del Fondo per il turismo sostenibile. Vediamo insieme come funzionano.

Il Fondo per i piccoli comuni a vocazione turistica prevede uno stanziamento di 10 milioni di euro per l’anno 2023 e di 12 milioni di euro per ciascuno degli anni 2024 e 2025. Il Fondo va a finanziare progetti di valorizzazione dei comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti inseriti dall’Istat nella lista dei comuni a vocazione turistica.

Il senso di questo specifico fondo finanziato dallo stato è quello di incentivare gli interventi innovativi in termini di accessibilità; mobilità; rigenerazione urbana e sostenibilità ambientale come stabilito dal documento pubblicato dal Ministero del turismo, che sottolinea quelli che sono i nodi cruciali su cui lavorare.

Bonus turismo: quali sono i fondi per il turismo sostenibile il-mare-di-napoli

Per il Fondo per il turismo sostenibile invece sono stati stanziati 5 milioni per il 2023; 10 milioni per il 2024 e altri 10 milioni per il 2025, che sono destinati a realizzare la promozione dell’ecoturismo e del turismo sostenibile; a minimizzare gli impatti economici, ambientali e sociali e a generare al contempo reddito, occupazione e conservazione degli ecosistemi locali.

In particolare, questo fondo va a finanziare le grandi mete culturali ma promuovendo solo forme di turismo sostenibile, l’attenuazione del sovraffollamento turistico, la creazione di itinerari turistici innovativi e la destagionalizzazione del turismo, ma mirando anche alla transizione ecologica nel turismo, con azioni di promozione del turismo intermodale secondo le strategie di riduzione delle emissioni per il turismo.

Il bonus vuole inoltre sostenere le strutture ricettive e le imprese turistiche che svolgono attività utili al conseguimento di certificazioni di sostenibilità. Un bonus importantissimo che punta a rendere sempre più green il settore più importante del nostro paese.