Cambiamenti climatici: le foreste pluviali sono a rischio estinzione

-
31/07/2022

Dopo la devastazione dovuta all’uragano Maria, nella Foresta nazionale di El Yunque a Porto Rico stanno iniziando a germogliare delle nuove fronde. L’uragano Maria ha distrutto le canopie della foresta ed ora, quattro anni dopo, i segni della devastazione sono ancora visibili ma l’isola si sta riprendendo. Un segnale importante del cambiamento climatico in corso. Andiamo a scoprire nel dettaglio le conseguenze e i rischi per l’ambiente.

Foreste, Pluviali

Circa 2/3 delle aree della foresta che avevano subito una perdita della canopia durante il passaggio dell’uragano Maria sono ricresciute rapidamente tra il 2018 e il 2020 ma l’altro 1/3 non si è ancora sviluppato perché queste zone della foresta sono state così danneggiate che gli alberi non riescono a ricrescere in tempi brevi.

I rischi per le foreste pluviali: El Yunque

FORESTE, PLUVIALI


Leggi anche: Cambiamenti climatici: le foreste pluviali sono in pericolo

Negli ultimi 30 anni su El Yunque si sono abbattuti tre violenti uragani (di categoria 3 o superiore) tra cui l’uragano Maria; in passato invece uragani di questa intensità si verificavano ogni 50 anni circa.

Per questo gli scienziati prevedono che questo sarà il futuro della foresta e che uragani come Maria saranno sempre più frequenti con violenti tempeste e abbondanti piogge.

Cambiamento climatico: le conseguenze per le foreste

Cambiamenti, Climatici

Dunque il cambiamento climatico potrebbe spingere le foreste pluviali, che si sono adattate all’imperversare degli uragani, verso un futuro in cui non saranno più tali.

Grizelle Gonzalez, scienziata presso l’International Institute for Tropical Forestry del Servizio forestale del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, ha affermato che probabilmente El Yunque riuscirà, in un primo momento, ad adattarsi ai molteplici cambiamenti climatici in atto, dato che ha già vissuto momenti critici di siccità e di uragani in passato ma è anche vero che ad un certo punto non ci sarà più ritorno ovvero che in questo ecosistema non ci sarà più una foresta pluviale.

Questo perché si assisterà a fenomeni di riscaldamento e aridificazione delle foreste pluviali di Porto Rico che potrebbero trasformare gli ecosistemi più secchi a vegetazione prevalentemente arbustiva e quindi la foresta non sarà più la stessa di quella che era in passato o che è ora.