Case ecologiche in legno: principali vantaggi

-
29/04/2021

Il settore edile, considerati i consumi energetici connessi, ha un peso rilevante sull’equilibrio e sul benessere ambientale. Tuttavia, negli ultimi anni l’interesse nei confronti delle case in legno e la tendenza a costruirle ed acquistarle sono risultate essere in aumento. Scopriamo insieme le caratteristiche e i prezzi di una casa prefabbricata in legno in Italia.


winter-997781_1920

La bioedilizia muove i suoi passi, e cresce, insieme alla presa coscienza che l’approccio edilizio aggressivo ed incurante dell’ambiente circostante, come quello adottato durante la seconda metà del ‘900, non è più ammissibile. Alcuni enti di formazione riconosciuti hanno infatti iniziato a fornire corsi di addetto alla realizzazione di case ecologiche, segno che i tempi sono maturi anche per la formazione di figure professionali ‘verdi’, di nuova generazione, e che si affacciano su un mercato in netta crescita. Vediamo insieme le caratteristiche e la progettazione di un vero green building!

Casa in legno: caratteristiche e benefici

Cerchiamo di capire i motivi ed i vantaggi di scegliere una casa fatta con materiali ricavati dalla natura, pur sempre progettati al meglio per garantire una costruzione solida e funzionale.


Leggi anche: Edilizia del futuro: vantaggi delle case passive

Innanzitutto, scegliere il legno, o altri materiali come la lana di roccia, la canapa, il gesso, il sughero, la calce e l’argilla, significa costruire nel rispetto dell’ambiente, investendo così su una struttura abitativa in cui poter vivere in maniera salutare. Una scelta consapevole e innovativa, anti-cemento. Certamente, occorre optare e accertarsi di utilizzare materiali provenienti da foreste certificate.

Il legno è uno dei materiali più amati, tanto nell’edilizia quanto nel design in generale. Un evergreen che non passa mai di moda, favorisce il relax ed è gradevole al tatto e alla vista. Come diceva l’architetto Frank Lloyd Wright, “di tutti i materiali è il più vicino all’uomo”. È uno degli elementi naturali che meglio si prestano nell’edilizia, per via della sua flessibilità e resistenza al trascorrere del tempo, ma pure a calore, compressione e trazione. Inoltre, una costruzione in legno risulta altamente antisismica.

Casa in legno: principali vantaggi

shutters-669296_1920 (1)

  • Risparmio energetico e temperature ottimali: grazie all’uso di particolari lamellari in legno appositamente pensati e di infissi a isolamento termico, si garantisce una coibentazione ad altissime prestazioni. In questo modo, gli ambienti interni saranno caldi d’inverno e freschi d’estate;
  • Economicità: il prezzo medio per una casa ecologica di legno, tutto incluso, è di 1.200,00/1.500,00 al mq. Il costo rispetto alle tradizionali case in cemento armato e travi in ferro sono notevolmente più bassi, inclusi quelli da destinare poi alla manutenzione;
  • I tempi per la sua realizzazione sono rapidi: si tratta di un assemblaggio meccanico in cantiere, di componenti e strati funzionali già predisposti;
  • Applicando gli infissi adatti, permette una l’insonorizzazione degli ambienti.


Potrebbe interessarti: Ville in legno: la nuova frontiera della bioedilizia

Chi le realizza e la normativa vigente

Così come accade per gli edifici in cemento e in muratura, occorre che la progettazione della casa di legno passi per le mani di personale tecnico qualificato, che abbia competenze specifiche sulle modalità di scelta e messa in posa dei materiali. Quello in grado, cioè, di analizzare le richieste del committente in base ai parametri di fattibilità.

Sia che si scelga una casa in legno fatta su misura o prefabbricata, vi sono degli obblighi normativi da rispettare, che sono poi quelli previsti per le case in muratura.
Secondo il DPR 308/2001, vige l’obbligo di:

  • Verificare l’edificabilità del terreno su cui porre in essere la casa in legno;
  • Predisporre la certificazione antisismica;
  • Redigere tramite un tecnico qualificato il progetto edilizio;
  • Presentare tutta la documentazione presso l’ufficio tecnico del Comune di riferimento che provvederà a dare il permesso a costruire.

Architetti, ingegneri e geometri, qualora posseggano la qualifica di addetto alla progettazione e realizzazione di case ecologiche o di case in legno, possono essere una guida valida cui affidarsi.