Certificazione energetica e salvaguardia ambientale: un connubio perfetto

0
91

La Certificazione Energetica di una casa è un documento legalmente riconosciuto che riporta le informazioni relative ai consumi energetici dell’immobile. Questo certificato deve essere rilasciato da un tecnico abilitato e accreditato e ha validità di 10 anni. Trattandosi di un documento ufficiale e importante è bene che sia fatto da professionisti e studi seri e accreditati.

Oggi il settore delle certificazioni energetiche è vario e popolato anche da realtà poco serie, di conseguenza è opportuno prestare la massima attenzione. Per evitare problemi è meglio non affidarsi alle offerte online o a quegli uffici che propongono certificazioni con grandi sconti coupon. É preferibile diffidare dalla certificazione energetica online ed essere sicuri con un’azienda fisica reale, presente nel territorio, come per esempio la ACE Consulting Certificazione Energetica per la zona di Milano.

La Certificazione APE si può dire abbia una doppia funzione, una doppia opportunità:

  • da una parte permette la presa di coscienza dei consumi e suggerisce sistemi energetici alternativi meno impattanti sull’ambiente, quindi ha anche un valore etico green;
  • sotto un altro aspetto, è un documento legale ufficiale obbligatorio moltissime operazioni che riguardano l’immobile: dall’affitto/vendita a modifiche edilizie di qualunque tipo quasi.

Certificazione Energetica e ambiente

Il documento riporta i consumi energetici di una casa o un appartamento in un edificio. Grazie a queste informazioni il proprietario può per esempio sapere che cosa può fare per realizzare e migliorarne le prestazioni. La descrizione del comportamento energetico dell’unità immobiliare fornisce una classificazione in base ad un indice alfabetico. Quello che incide su questo valore è l’efficienza dell’impianto di riscaldamento, di quello che produce acqua calda, di climatizzazione. I parametri tengono in considerazione l’eventuale presenza di impianti di fonti rinnovabili.

La Certificazione Energetica consente al proprietario di valutare i parametri della casa in relazione a quelli di riferimento previsti dalla legge e di poter pensare a come migliorarne la resa energetica, in questo senso egli può operare per effettuare modifiche che alleggeriscano le bollette e che nel contempo permettano una maggiore tutela ambientale. Per scoprire tutti i consigli su come abbattere i costi delle bollette, consigliamo la lettura dell’e-book “Manuale breve per ridurre la bolletta”. Un manuale gratuito, proposto sul sito di ACE Consulting Certificazione Energetica, che spiega in modo semplice come migliorare l’efficienza energetica di una casa risparmiando denaro.

Un documento obbligatorio di legge

L’ attestato di prestazione energetica è un documento legale necessario per fare interventi di diverso tipo sull’immobile. Nello specifico è d’obbligo presentarlo se:

  • si intende richiedere contributi per l’installazione di impianti di energia rinnovabile domestici;
  • si vuole cambiare gestore per l’erogazione energetica;
  • si vuole vendere o affittare la casa;
  • si tratta di edifici con superficie oltre ai 1000mq, utilizzati da persone pubbliche;
  • si tratta di case nuove;
  • si intende fare interventi di ristrutturazione, modifica, ampliamento nell’immobile.

La serietà della Certificazione Energetica è evidente dal momento che per la sua erogazione è d’obbligo il sopralluogo in loco di un Certificatore, che ne controllerà i vari aspetti e che dopo alcune verifiche emetterà il documento. L’iter per ottenere questa certificazione non è lungo e nemmeno difficile, basta rivolgersi a un’agenzia seria, che fisserà un appuntamento per il sopralluogo già dopo pochi giorni.

SHARE
Previous articlePM10: i preoccupanti danni delle polveri sottili sulla nostra salute
Next articleGas Naturale: cos’è, come viene trasformato e quanto inquina

LEAVE A REPLY