Cile: varietà ambientale e faunistica

-
31/05/2021

Il Cile è un Paese che si trova lungo il versante sud-occidentale del Sudamerica e offre una varietà di paesaggi incredibile, che in poche altre zone del mondo è possibile trovare. Le cinque regioni che suddividono il Cile hanno caratteristiche ambientali completamente diversificate, tanto che si passa dai ghiacciai della Terra del Fuoco alle zone desertiche del nord.

chile-1463830_1920

Il Cile si estende per oltre 755.000 Kmq (comprendenti anche le isole) e i suoi oltre 17 milioni di abitanti popolano perlopiù la capitale Santiago del Cile e le altre città maggiori come Antofagasta e Valparaiso. Altrove, un’infinità di paesaggi ed ecosistemi da scoprire. Purtroppo, oggi la biodiversità e gli ecosistemi di questo Paese sono messi a dura prova dai cambiamenti climatici e dal surriscaldamento globale, che rischiano di decimare sia le specie faunistiche che quelle vegetali.

Le regioni ambientali del Cile

In questo Paese possiamo trovare ben 5 regioni completamente differenti dal punto di vista paesaggistico e ambientale: le Norte Grande, le Norte Chico, la Zona Central, la Zona Sur, la Zona Austral. Possiamo anche individuare una terza regione che caratterizza l’ambiente delle isole (il Chile Insular).


Leggi anche: Bolivia: patrimonio ambientale e minacce

Le Norte Grande

Questa regione si estende dal confine con il Perù fino al fiume Copiapò ed è caratterizzata da un’estrema aridità. Qui si trova il deserto di Atacama, con sabbia di colori incredibili per via delle varie composizioni minerali: questa è una delle zone più aride di tutta la Terra e lo scenario creato dalle dune è davvero stupefacente.

Al limitare delle zone desertiche si possono trovare delle foreste, cresciute grazie alla presenza di falde acquifere sotterranee: gran parte di queste però sono state abbattute per ottenere combustibile. Dal punto di vista faunistico, in questa regione possiamo trovare diverse specie di uccelli come il fenicottero cileno. Nei mesi estivi infatti le precipitazioni sono abbondanti e favoriscono la formazione di piccoli laghi salmastri.

flamingos-1024548_1920

La Norte Chico

La Norte Chico si estende a sud del fiume Copiapò e arriva fino a nord di Santiago del Cile. Questa regione è semiarida e piuttosto fredda, con temperature medie massime intorno ai 18°C. Tuttavia, anche qui l’umidità proveniente dall’oceano crea le condizioni ottimali per la crescita delle foreste pluviali, soprattutto lungo la costa.

Nella Norte Chico l’allevamento del bestiame e le coltivazioni (specialmente di frutta) sono molto sviluppate e sono presenti dei fiumi di portata variabile, che rendono possibile l’attività umana. Sui rilievi possiamo trovare arbusti e cactus.

La Zona Central

La Zona Central è quella occupata dalle città principali del Cile: Santiago, Valparaiso e Concepcion ed è quindi anche l’area più popolata del Paese. Le città si trovano in quella che viene chiamata depresiòn: una larga valle delimitata dalla Cordigliera delle Ande e dalla Cordillera de la Costa. In questa regione il clima mediterraneo favorisce l’agricoltura: vicino a Santiago vengono coltivate la vite e diverse varietà di frutta.


Potrebbe interessarti: Burkina Faso: varietà ambientale e desertificazione

La Zona Sur

landscape-74572_1920

La Zona Sur è la zona dei laghi del Cile: si estende a sud del fiume Bio-Bio fino a sud dell’isola di Chiloè ed è una delle più piovose di tutto il pianeta. La vegetazione in questa regione è lussureggiante, ricca di felci e di foreste con fiori selvatici e le specie endemiche continuano a sopravvivere nei parchi nazionali anche se ormai decimate e a rischio di estinzione. Tra queste possiamo trovare il puma cileno, l’huemul e il condor cileno. 

La Zona Austral

La zona Austral è quella collocata nell’estremità meridionale del Cile: qui il clima è freddo e umido ma la vegetazione è abbondante e sono numerose anche le foreste. Accanto a queste, fiordi e coste frastagliate offrono scenari davvero spettacolari. Punta Arenas, in questa regione, è la città collocata più a sud dell’intero pianeta.