Citroen Oli: la nuova auto elettrica leggera

-
07/11/2022

Quanto si può risparmiare riducendo peso del veicolo e la quantità di risorse impiegate? A partire da questa domanda è nata Citroën Oli, la curiosa concept car elettrica realizzata della casa francese in collaborazione con la multinazionale chimica BASF. Andiamo a scoprire di cosa si tratta.

Citroën pares its latest EV concept back to an MPV micro pickup

Via di mezzo tra un SUV e un pick-up ultra compatto, Citroën Oli costituisce in realtà un innovativo “laboratorio su ruote” progettato per muovere l’ago della mobilità lontano dalle attuali tendenze del settore, ossia veicoli a batteria sempre più pesanti, complessi e costosi. Nel complesso la vettura rappresenta un manifesto di idee e soluzioni realizzabili per ridurre il peso e la complessità delle auto elettriche massimizzando efficienza, versatilità e accessibilità.

Citroen Oli: le caratteristiche dell’auto elettrica leggera

Citroen Oli: a radical rethink of small electric cars | CAR Magazine

Laurence Hansen, responsabile dello sviluppo prodotti Citroen, afferma:

“Volevamo utilizzare solo la quantità di materiali di cui avevamo veramente bisogno. Quindi abbiamo perseguito con tenacia l’obiettivo di mettere le risorse giuste dove necessaire, limitando l’impatto del loro utilizzo”.

I sedili, ad esempio, sono costruiti in modo semplice e utilizzano l’80% in meno di parti rispetto a un sedile tradizionale. Realizzati con materiali riciclati offrono uno schienale con un design “a rete” che migliora la luce naturale all’interno del veicolo. Possono anche essere facilmente aggiornati o personalizzati per soddisfare i gusti dei singoli proprietari.


Leggi anche: Cedro: caratteristiche e coltivazione

Un’altra incredibile caratteristica, spiega BASF, è che molti dei nuovi componenti sono stati progettati e realizzati con materiali che appartengono alla stessa famiglia di prodotti chimici. Componenti creati con materiali diversi incollati e saldati fra loro, costituiscono un problema per le operazioni di riciclo meccanico. Per questo motivo, i progettisti hanno scelto di sviluppare il maggior numero possibile di componenti a partire da un unico materiale.

Sebbene appaia esteticamente massiccia, Citroën Oli non è pesante né ingombrante: circa 1000 kg per 4,20 m di lunghezza e 1,90 m di larghezza. La leggerezza aiuta indirettamente a estendere l’autonomia del mezzo. Alla concept car elettrica basta una batteria da 40 kWh per contare su una percorrenza di 400 km con una carica. Limitando la velocità massima a 110 km/h per massimizzare l’efficienza, è realistico ottenere un consumo di 10 kWh/100 km. Non solo. Grazie alla sua capacità “Vehicle to Load” e una presa di corrente di 3,6 kW, Oli può teoricamente alimentare un dispositivo elettrico da 3000 W per circa 12 ore.