Coibentazione termica: cosa c’è da sapere

-
06/04/2021

La coibentazione termica è un sistema di isolamento che risulta di fondamentale importanza in qualsiasi abitazione ed edificio. Se ne sente spesso parlare, ma non tutti hanno le idee chiare in merito ed è quindi importante approfondire tale argomento. Vediamo insieme i vantaggi della coibentazione termica e quali materiali vengono utilizzati.

interior-1961070_1920


Grazie alla coibentazione è possibile ottenere moltissimi benefici, sia per quanto riguarda l’efficienza energetica ed il valore di un immobile, sia per la qualità della vita ed il risparmio economico. La spesa da affrontare è piuttosto ingente ma è bene ricordare che la si riesce anche ad ammortizzare in poco tempo.

La coibentazione termica può interessare diverse parti strutturali di un edificio: le pareti perimetrali, il tetto o il pavimento. Anche i materiali impiegati per riuscire ad ottenere un corretto isolamento sono vari: da quelli vegetali come il sughero a quelli minerali come la lana di roccia. La scelta dipende dall’applicazione e conviene sempre affidarsi ad un professionista se si intende intraprendere un’opera di coibentazione.


Leggi anche: Efficienza energetica: come scegliere gli infissi

Coibentazione termica: cos’è e vantaggi

La coibentazione termica è una tecnica che consente di raggiungere un maggiore isolamento e quindi di evitare che in un edificio vi sia un’eccessiva dispersione di calore (o di fresco durante l’estate). I muri perimetrali, se sprovvisti di cappotto termico, non sono completamente isolanti e questo significa che in inverno il calore passa all’esterno.

Ciò determina una maggiore dispersione termica e spese più ingenti per il riscaldamento così come per il raffrescamento in estate. I materiali più utilizzati oggi sono la lana di roccia, il sughero e l’argilla ma ce ne sono molti altri che possono essere presi in considerazione.

interior-2685521_1920

Materiali di origine vegetale e minerale

I materiali che converrebbe sempre privilegiare nella coibentazione termica sono quelli di origine vegetale e minerale, perché ecologici e meno dannosi per l’ambiente. Tra questi troviamo in primis il sughero, che viene impiegato soprattutto per l’isolamento dei sistemi di riscaldamento a pavimento. Molto diffusa è anche la lana di roccia, che è particolarmente resistente all’umidità e alla combustione.

Materiali sintetici

Purtroppo oggi per la coibentazione vengono ancora utilizzati, in alcuni casi, materiali sintetici come polistirene espanso che è un derivato del petrolio. La sua fortuna deriva dal fatto che è economico, ma di certo non si tratta di un materiale poco inquinante quindi sarebbe meglio evitarlo quando possibile.


Potrebbe interessarti: Trasmittanza Termica: cos’è e perchè è importante