Composizione Aria: ecco cosa c’è nell’aria che respiriamo

0
7115
Composizione-aria

L’aria che respiriamo è un insieme di gas e vapori indispensabili per la sopravvivenza di organismi animali e vegetali, che costituiscono l’atmosfera terrestre e in particolare la troposfera ossia il primissimo strato. La qualità dell’aria è un fattore quindi molto importante perchè ha un grande impatto non solo sull’ecosistema ma anche sulla salute umana. Come vedremo tra poco parlando di composizione aria infatti, gli inquinanti nell’atmosfera sono presenti in piccole quantità ma hanno la tendenza ad aumentare. 

Composizione aria: i gas presenti nell’atmosfera

I due componenti principali e presenti in quantità maggiori nell’aria che respiriamo sono l’azoto e l’ossigeno, a cui possiamo aggiungere anche l’argon. La rimanente composizione aria è rappresentata da gas minori, tra cui l’anidride carbonica, che come vedremo sono fondamentali per determinare la qualità dell’aria che respiriamo.

Azoto (78,08 %)

AzotoL’azoto è un gas incolore, inodore, insapore ma soprattutto inerte: costituisce il 78,08% dell’aria che respiriamo ed è fondamentale per la sopravvivenza della vita sulla Terra. La presenza dell’azoto nell’atmosfera terrestre è fondamentale: grazie infatti a questo gas l’infiammabilità dell’ossigeno (il secondo componente dell’aria) risulta ridotta. Bisogna ricordare che l’azoto è presente non solo nell’atmosfera ma anche nei composti organici ed è il costituente delle proteine. Si tratta di un gas inerte che viene però utilizzato nella sua forma reattiva per fertilizzare i campi agricoli e in questo caso diventa pericoloso…continua a leggere

L’ossigeno (20,95 %)

L’ossigeno è il secondo elemento che determina la composizione aria e costituisce il 20,95% della troposfera. Questo gas è indispensabile per moltissimi processi legati alla sopravvivenza degli organismi animali e vegetali: senza ossigeno non potrebbe avvenire la respirazione cellulare e l’uomo, se l’ossigeno scende sotto il 17%, non riesce più a respirare. Inoltre questo gas è indispensabile per tutti i processi di combustione ed è uno dei risultati della fotosintesi clorofilliana. Le piante sono quindi indispensabili per mantenere i livelli ottimali di ossigeno nell’aria. 

L’argon (0,93 %)

L’argon è presente in quantità decisamente inferiori nell’atmosfera e ne costituisce appena lo 0,93 %. E’ un gas incolore, inodore e chimicamente stabile, che però in alcuni contesti può diventare asfissiante. Se infatti la concentrazione di argon aumenta, diminuisce la disponibilità di ossigeno e la respirazione diviene quindi più complessa.

Composizione aria: quali sono gli inquinanti?

La rimanente parte dell’atmosfera è composta da altri tipi di gas, presenti in quantità decisamente inferiore rispetto a quelli appena descritti. Tutti questi gas compongono infatti, insieme, lo 0,1 % dell’aria che respiriamo e all’interno di questi troviamo gli inquinanti atmosferici, che rappresentano un pericolo non solo per l’ecosistema ma anche per la salute umana. Tali inquinanti sono:

Questi gas costituiscono una piccolissima parte dell’atmosfera ma non devono essere sottovalutati, poichè la loro concentrazione può variare a seconda della stagione, dell’altitudine e dell’attività antropica. Quando si parla di inquinamento atmosferico, in sostanza, ci si riferisce sempre alle concentrazioni di questi inquinanti che con il passare del tempo aumentano sempre di più. 

Ti potrebbe interessare anche…