Cosa significa sviluppo sostenibile?

-
07/07/2022

Lo sviluppo ecosostenibile è un tema “caldo” ai giorni d’oggi in cui il nostro Pianeta è purtroppo messo in pericolo dalle emissioni di CO2 che molti processi produttivi e pratiche sia a livello aziendale che dei singoli, comportano. Andiamo a scoprire insieme cosa significa sviluppo sostenibile e quali sono le pratiche da rispettare per una vita in linea con questo concetto.

Sostenibile

L’ecosostenibilità ambientale consiste nell’agire in modo da garantire alle generazioni future le risorse naturali disponibili per vivere uno stile di vita uguale, se non migliore, delle generazioni attuali.

Sviluppo sostenibile: come si raggiunge l’obbiettivo?

Sviluppo

Per raggiungere questo obiettivo, tutto parte dall’ambiente e dalla sua tutela: se si distrugge l’ambiente, infatti, si distruggono anche le risorse che questo contiene.

Viceversa, se si tutela l’ambiente, si avranno sempre a disposizione le preziose risorse che questo ci dona.

Esistono alcuni metodi che hanno impatto positivo sull’ambiente, che ci permettono di vivere in maniera ecosostenibile. Queste attività riguardano: la rivalutazione di settori economici come la bioedilizia, l’agricoltura sostenibile e l’architettura sostenibile, lo sviluppo e l’evoluzione di nuove tecnologie, come le energie rinnovabili, e infine la modifica degli stili di vita individuali.

Sviluppo sostenibile: come cambiare le proprie abitudini

Sostenibilità

Proprio su questo ultimo aspetto, moltissimo può fare ognuno di noi con un po’ più di consapevolezza, ad esempio nelle sue abitudini di acquisto, di consumo o modificando e migliorando proprio abitudini che magari sono “errate” e possono arrecare danno all’ambiente.

Ad esempio:
Fare la raccolta differenziata in modo da permettere il recupero di materie prime ed energia, diminuendo la quantità di prodotti destinati a inceneritori e discariche

Evitare gli sprechi, passando ad esempio all’energia rinnovabile come quella solare, idroelettrica o eolica oppure modificando alcune abitudini che a volte si hanno e possono comportare sprechi superflui. Ad esempio, ricordarsi di spegnere gli apparecchi quando non si utilizzano oppure usare lampadine a risparmio energetico. Anche l’acqua non va sprecata quindi, evitare di tenere il rubinetto aperto quando ci si lava i denti, installare docce a risparmio idrico oppure riutilizzare l’acqua piovana per innaffiare le piante.

Evitare prodotti monouso come ad esempio quelli in plastica, meglio utilizzare contenitori riutilizzabili e ricaricabili.

Muoversi in maniera sostenibile, ad esempio usando i mezzi pubblici, la bicicletta o a piedi.

Fate la scelta giusta, vivete una vita ecosostenibile per un futuro migliore.