Cucce per cani da esterno: come scegliere il modello perfetto per te

0
1934

Se avete adottato un cane, arriverà il giorno nel quale regalare lui un tetto: quel giorno non sarà un giorno come un altro. Se siete attenti e premurosi con il vostro amico a quattro zampe, sarete sicuramente presi da innumerevoli dubbi: di che materiale prendere la cuccia per cani? Di che taglia? Di che colore? Sarà calda o fredda? Isolata? Come la pulisco? Il tetto è a punta? E se poi non vuole entrarci? Insomma, una volta deciso l’acquisto delle cucce per cani da esterno saranno moltissime le domande e i dubbi! É però possibile muoversi in questa giungla di cucce, selezionando infine quella più adatta. Ecco qualche buon consiglio.

Guida all’acquisto della cuccia per cani da esterno: il materiale

Le cucce per cani da esterno possono essere di diversi materiali, ecco quali sono i più utilizzati e le loro caratteristiche.

  • Plastica: le cucce di plastica sono economiche e pratiche. Esse infatti si trasportano con facilità, sono funzionali per la pulizia e la manutenzione, non marciscono. La controindicazione di questo materiale è la temperatura interna: quando fa molto freddo o molto caldo essa può diventare invivibile, quindi va bene per chi può spostare la cuccia all’esterno mettendola al sole o all’ombra in base al clima o per chi la usa solo temporaneamente.
  • Legno: Il legno garantisce l’isolamento termico e il design elegante. Questo materiale permette tepore in inverno e il fresco in estate, quindi è una soluzione ottima. Il difetto in questo caso è che si deteriora più facilmente e può essere nido di parassiti.
  • Multistrato-resina: un materiale tecnologico e indistruttibile, ma molto costoso.

Misura della cuccia per cane

La misura della cuccia dipende dalla taglia del vostro Fido. Una cuccia troppo piccola impedisce al cane di distendersi comodo e di viverci bene. Una cuccia invece troppo grande comporta dispersione di calore, inopportuno per l’inverno. La cuccia deve essere inoltre  sufficientemente alta per permettere al cane di stare eretto e di girarsi al suo interno. Ogni e-commerce riporta le misure della cuccia. Se non riuscite a capire la giusta misura (vale in realtà anche per le cucce acquistate in negozio) prendete un cartone al supermercato e fate delle prove con il cane. Vedendo come si comporta, capirete la giusta misura di cui ha bisogno.

Pavimentazione della cuccia per cane

Le cucce per cani è bene abbiano la base rialzata da terra e isolata così dal terreno. Lo spazio che si crea fra questo e il pavimento della cuccia fa da isolante: previene l’umidità e protegge il cane.

Ingresso

La fessura d’ingresso sembra sempre piccola e angusta, ma non lo è. La norma è che essa sia alta tre quarti l’altezza del cane e larga poco più del girovita. Il cane non avrà problemi a piegarsi quanto basta per entrare nella sua cuccia. L’ingresso non deve essere necessariamente al centro, la fessura può essere laterale e anzi permette al cane di avere uno spazio protetto più grande. É possibile, volendo, applicare una porta. Questa permette protezione contro le intemperie, ma nel contempo permette a Fido di tenere d’occhio l’esterno perché la porta è mobile.

Acquisto della cuccia per cane

A questo punto non resta che selezionare in base ai consigli dati, la cuccia più adatta al vostro cane. Una volta acquistata e provata la nuova casa, potrete anche pensare di comprare qualcosina per arredare l’interno. Solo voi sapete cosa piace al vostro cane. Potrete mettere all’interno una copertura morbida e soffice per il pavimento: in tessuto, trucioli, cuscini e tutto quello che ama Fido. Non dimenticate di mantenerli asciutti e di cambiarli/lavarli non troppo di rado per evitare odori e muffe.

Ti potrebbero interessare