Economia circolare: quali sono i principi?

-
18/08/2022

Per estendere il ciclo di vita dei prodotti e contribuire a ridurre i rifiuti, c’è un modello di produzione e consumo chiamato “economia circolare” che prevede la condivisione, il prestito, il riutilizzo, la riparazione, il ricondizionamento e il riciclo dei materiali. Andiamo a scoprire di cosa si tratta.

Sostenibilità

Quindi, quando un prodotto ha terminato la sua funzione, i materiali di cui è composto verranno riutilizzati , se possibile, all’interno del ciclo economico, per continuare a generare valore.

Economia circolare: che tipo di modello è

Sostenibilità

L’economia circolare, è opposta ad un altro modello, quello di economia lineare fondato sullo schema “estrarre, produrre, utilizzare e gettare” e sull’obsolescenza programmata dei prodotti.

Per quale motivo è importante giungere ad un modello di economia circolare? Sicuramente perché c’è un aumento della domanda di materie prime e, di contro, delle risorse scarse che non possono andare ad accontentare la domanda di una popolazione mondiale che continua a crescere. Quindi molti Stati sono costretti a dipendere per questi motivi da altri Stati.

Inoltre, un altro motivo è l’impatto sul clima poiché i processi di estrazione e utilizzo delle materie prime producono un grande impatto sull’ambiente e aumentano il consumo di energia e le emissioni di anidride carbonica (CO2).

Economia circolare: i vantaggi per il futuro

Sostenibilità

Quindi un uso più razionale della materie prime può contribuire a ridurre queste emissioni ed è solo uno dei vantaggi dell’economia circolare. Infatti, oltre ad una riduzione della pressione sull’ambiente e ad avere più sicurezza sulla disponibilità di materie prime, gli altri vantaggi dell’economia circolare sono:

-Spinta verso l’innovazione e crescita economica con aumento del PIL

Incremento dell’occupazione (nell’UE grazie all’economia circolare potrebbero esserci 700.000 nuovi posti di lavoro entro il 2030)

-Aumento della competitività

-I consumatori potranno avere anche prodotti più durevoli e innovativi in grado di far risparmiare e migliorare la qualità della vita.