Energia solare: via al più grande impianto fotovoltaico del Lazio

-
03/10/2022

Al via il più grande impianto fotovoltaico in grid parity del Lazio, coprirà il fabbisogno di energia di 68mila famiglie. Andiamo a scoprire di cosa si tratta.

Campo, Fotovoltaico

Al via la costruzione di un super impianto fotovoltaico nella Regione Lazio che sopperirà al fabbisogno di circa 68.000 nuclei familiari. L’impianto sarà tra i più grandi del nostro Paese, una misura per incentivare la transizione alle energie rinnovabili.

Impianti fotovoltaici Lazio: il nuovo progetto

Fotovoltaico

Al via uno dei più grandi, singoli, impianti fotovoltaici d’Italia situato nel Lazio, per una potenza complessiva di 87.1 MW(p). L’impianto è in grado di produrre energia equivalente al fabbisogno annuo di circa 68 mila nuclei familiari. E soprattutto sarà realizzato in grid -parity, quindi senza incentivi statali, segnando bene la strada di dove si dovrebbe andare in tema di fabbisogno energetico.

Natalino Mongillo, Managing Partner di EOS IM, spiega:

“La transizione energetica non ha più bisogno del ricorso agli incentivi statali verso un’economia a minor impatto ambientale e sociale. Una transizione non solo più sostenibile ma anche in grado di rispondere rapidamente e concretamente alle impellenti esigenze di sicurezza energetica nazionale che richiedono importanti investimenti infrastrutturali. Le sfide sono complesse ma abbiamo un’opportunità storica per ripensare il sistema energetico europeo, in chiave prevalentemente green”

Il futuro del fotovoltaico: contrastare il caro bollette

Fotovoltaico

Di fotovoltaico, infatti, si sente sempre più parlare, in particolare adesso che il caro bollette è diventato insostenibile. Questi impianti, però, non rappresentano solamente un investimento per le nostre tasche, ma specialmente per l’intero Pianeta. Grazie ai pannelli fotovoltaici, ormai lo sappiamo, si produce infatti energia pulita direttamente dal Sole, convertendo quest’ultima in energia elettrica e riducendo così anche le emissioni di CO2.

Con una potenza di 87.1 MW e oltre 182GWh all’anno, questa installazione permetterà anche di risparmiare più di 70 mila tonnellate di emissioni di CO2 ossia quanto assorbito in un anno da 35.000 ettari di foresta.

E, soprattutto, ci dimostra quello che tutti dovrebbero fare in un momento in cui è diventata chiara a tutti la necessità dell’Italia e dell’Unione Europea di accelerare il percorso verso l’indipendenza energetica.