Etichette energetiche, novità: consumatori tutelati e guai per le aziende

-
11/02/2021

Sono in arrivo le nuove etichette energetiche stabilite dalla Commissione Europea. Entreranno in vigore dal primo marzo 2021 per elettrodomestici come lavastoviglie, lavatrice, frigoriferi e display elettronici, dal primo settembre 2021 per le lampade. In seguito a un periodo di transizione di due settimane, quelle vecchie verranno sostituite.

etichettatura-energetica


Dal 1 marzo 2021 per gli elettrodomestici (e dal 1 settembre 2021 per le lampade) saranno introdotte le nuove etichette energetiche.

Le nuove indicazioni, da classe A a G, serviranno per indicare il livello di consumi degli elettrodomestici. Si tratta di una nuova scala energetica che comprende soltanto le lettere da A (massima efficienza energetica) a G (minima efficienza energetica) eliminando i vari segni “più” che causavano molta confusione.

Nuove etichette energetiche da marzo 2021

laundry-saloon-567951-1920

L’aggiornamento del regolamento quadro dell’etichettatura energetica dell’Unione Europea introdurrà una dicitura più semplice da A a G. Niente più “A+++”, “A++” e via dicendo. In questo modo si spera di eliminare la confusione causata dall’introduzione di questi simboli. Questo aggiornamento porterà anche a una maggiore differenziazione tra i prodotti.


Leggi anche: Lampade a Led: i vantaggi di una soluzione sostenibile

Infatti, molti elettrodomestici che attualmente sono classe A++, per fare un esempio, potrebbero finire in classe B o C. L’idea è quella di stimolare la produzione di elettrodomestici più efficienti a livello energetico mantenendo praticamente vuota la classe A, almeno per i primi tempi.

L’etichetta energetica rimarrà neutra a livello linguistico e vi sarà applicato un QR code in alto a destra, grazie al quale i consumatori potranno accedere a informazioni più dettagliate sul prodotto.

Le nuove etichette potranno contenere anche informazioni aggiuntive relative a capacità e dimensioni dell’elettrodomestico, consumi idrici, rumore, etc, grazie a intuitivi pittogrammi.

Progetto BELT

Questa iniziativa dell’Unione Europea riguardante le nuove etichette energetiche rientra nel progetto BELT. Questo acronimo sta per “Boost Energy Level Take up”, traducibile letteralmente in “aumentare il livello di energia”.

Questo progetto ha lo scopo di semplificare la transizione alle nuove etichette fornendo guide e workshop sull’argomento, per rendere a tutti comodo e pratico questo nuovo sistema.