Fiume Giallo: perchè si chiama così? Da fertilizzante a discarica

0
1739
Fiume-giallo

Il Fiume Giallo è il principale fiume della Cina settentrionale ed è conosciuto anche con il nome di Huang He. Si tratta di un corso d’acqua che da sempre ha rappresentato un punto di riferimento importantissimo per la civiltà cinese: è uno dei fiumi più lunghi del mondo ed il suo bacino idrografico occupa una superficie di ben 750.000 km². Lungo il suo corso sono nati negli anni diversi appezzamenti di terreni, collocati appositamente sulle rive del Fiume Giallo perchè quando esondava costituiva un fertilizzante eccezionale. Il corso d’acqua ed i suoi affluenti sono quindi sempre stati fondamentali per l’agricoltura cinese, ma oggi le cose sono cambiate. L’inquinamento ha preso il sopravvento anche in questi luoghi e oggi il Fiume Giallo sta diventando una discarica di rifiuti industriali, che rischia di danneggiare tutto quello che tocca. 

Dove si trova il Fiume Giallo?

Come abbiamo accennato, il Fiume Giallo si trova nella Cina settentrionale: nasce nel Tibet orientale e precisamente sui monti Bayan Har, a 4600 metri di altitudine. Da qui, attraversa numerose regioni: il Ningxia, la Mongolia Interna e lo Shanxi per poi ridiscendere verso l’Henan e infine risalire attraversando il Shandong. In questa regione, a circa 80 Km dalla foce, inizia il delta del fiume, che si getta infine nel Mar Cinese Orientale. Chiamato anche la culla della civiltà cinese, il Fiume Giallo ha reso il terreno fertile grazie alle sue esondazioni ma la parte più importante è proprio quella del delta. Qui il terreno è paludoso, costituito da fango e limo: un fertilizzante naturale eccezionale che ha fatto la differenza in passato ma che oggi rischia solo di diventare dannoso.

Fiume Giallo: perchè si chiama così?

Il Fiume Giallo si chiama in questo modo per una ragione ben precisa: Basta vederlo dal vivo per comprenderlo, poichè il suo colore è effettivamente giallognolo. Le sua acque infatti sono ricche di limo e piuttosto dense, tanto che viene spesso definito il fiume più fangoso di tutto il mondo. Quella che però a primo acchito potrebbe sembrare una caratteristica negativa è stata in realtà vista come una vera e propria benedizione dalla popolazione cinese. Il limo di cui è ricco il Fiume Giallo infatti è un eccellente fertilizzante naturale, che permette alle coltivazioni di crescere floride e abbondanti. Il Fiume Giallo quindi si chiama così grazie proprio a quel fango, a quel limo che lo ha reso sin dalle origini un corso d’acqua importantissimo per la civiltà cinese e che oggi invece sta degenerando per via dell’inquinamento.

L’inquinamento del Fiume Giallo

Purtroppo il Fiume Giallo sta subendo i danni dell’inquinamento e non è l’unico corso d’acqua che deve affrontare questo grandissimo problema. Come abbiamo già visto, anche il Mekong ed il Nilo sono sempre più inquinati e la stessa sorte sta toccando proprio a quel fiume che veniva considerato la culla della civiltà cinese. I rifiuti industriali che vengono scaricati in questo corso d’acqua si mescolano al limo e vanno a finire insieme ad esso nei campi coltivati e nelle terre che nascono sulle sue sponde. Il Fiume Giallo, che un tempo fertilizzava i terreni, ora li distrugge cospargendoli di rifiuti tossici e altamente nocivi.

Ti potrebbe interessare anche…