Il Forno Solare e le potenzialità di una tecnologia tutta “green”

0
3001
Forno-Solare

Il forno solare rappresenta una tecnologia in grado di sfruttare le fonti di energia rinnovabili e in particolare il calore del sole. L’aspetto più interessante di questo strumento sta nel fatto che può essere impiegato sia in ambito privato (per cucinare i cibi a costo zero e senza consumare elettricità) sia per progetti più ampi di produzione e distribuzione di energia. In sostanza, il funzionamento del forno solare non è tanto differente se confrontato alla tecnologia dei pannelli fotovoltaici. Il concetto di base è sicuramente sempre lo stesso: sfruttare una fonte di calore (quella del sole) rinnovabile e utile per produrre energia o cucinare direttamente i cibi. 

Il forno solare ad uso domestico

Come abbiamo accennato prima, il forno solare può essere concepito come uno strumento ad uso domestico oppure come un sistema più elaborato in grado di produrre energia. Per quanto riguarda l’utilizzo privato, in sostanza il funzionamento può essere assimilato a quello del comune forno da cucina: il calore del sole viene incanalato fino a raggiungere temperature adeguate per la cottura dei cibi. 

Inteso in questo senso, il forno solare può quindi rivelarsi uno strumento in grado di portarci dei grandi benefici: basta posizionarlo in una zona soleggiata per ottenere gli stessi vantaggi offerti da un forno elettrico. Le temperature che è in grado di raggiungere sono ottimali e la spesa in questo senso equivale a zero!

In commercio, al giorno d’oggi, si possono trovare diversi forni solari già pronti all’uso ma è bene prestare attenzione perchè non sono tutti uguali. Esistono infatti due tipologie principali di forni solari:

  • Forno solare a scatola. Sono i modelli più semplici, che è possibile costruire anche in casa con il fai da te, ma che raggiungono temperature piuttosto basse. I tempi di cottura, di conseguenza, si dilatano con queste tipologie di forni.
  • Forno solare a concentrazione. Sono i modelli più costosi ma anche più efficienti, che sfruttano una struttura parabolica per riuscire a concentrare maggiormente il calore in un unico punto. Le temperature che si possono raggiungere con questi forni solari arrivano ai 200° quindi si tratta di strumenti sicuramente molto più efficienti.

Forno solare come fonte di energia: il progetto Archimede

Forno-SolareUn altro utilizzo del forno solare prevede lo sfruttamento di questo sistema in grande, non per la mera cottura dei cibi ad uso domestico ma per produrre elettricità. Da questo punto di vista, questa tecnologia è equiparabile a quella dei pannelli fotovoltaici ed è stata messa in pratica nel Sud Italia all’interno di un progetto chiamato Progetto Archimede.

L’energia termica prodotta viene in questo caso trasformata in energia cinetica attraverso l’impiego di turbine mosse dal vapore e quindi in energia elettrica. Il funzionamento del forno solare all’interno del Progetto Archimede segue i principi che regolano in sostanza le comuni centrali elettriche, con la differenza che sfrutta una fonte rinnovabile come il sole. Il forno solare, quindi, se osservato in un’ottica allargata e non solo come uno strumento ad uso privato, va ad aggiungersi alle tecnologie in grado di sfruttare le fonti rinnovabili ossia all’eolico, al fotovoltaico e alle biomasse.

Ti potrebbe interessare anche…