Fossa delle Marianne: plastica anche nel luogo più profondo della Terra

0
283
Fossa-delle-Marianne

La fossa delle Marianne è la depressione oceanica più profonda del mondo: un luogo che fino a qualche anno fa era ricco di misteri ma che oggi conosciamo molto meglio. Coloro che si sono spinti negli abissi alla scoperta di quello che si trova nel punto più profondo del nostro Pianeta sono stati diversi. Solo di recente però, grazie alla spedizione compiuta da Victor Vescovo nel 2019, è stato possibile avere un quadro più ampio di quello che cela la fossa delle Marianne. Quello che ha suscitato un grande scalpore è stato il rinvenimento, da parte dell’ufficiale della Marina in congedo, di rifiuti plastici. E’ quindi ufficiale: l’uomo è riuscito a contaminare anche il luogo più profondo ed irraggiungibile del mondo.

La fossa delle Marianne si trova ad una profondità tale che in passato si pensava fosse priva di qualsivoglia forma di vita. Le varie spedizioni che si sono susseguite alla scoperta di questo luogo però hanno messo in luce una realtà completamente differente.

Fossa delle Marianne: dove si trova

La fossa delle Marianne si trova ad est delle isole Marianne, nell’area nord-occidentale dell’Oceano Pacifico. Possiamo collocarla idealmente tra le Filippine, il Giappone e la Nuova Guinea. Vista dall’alto, questa depressione ha la forma di un arco che si allunga per 2.500 Km, mentre al di sotto del livello del mare è circondata da diversi vulcani.

La profondità della fossa delle Marianne

Il punto più profondo della fossa delle Marianne è l’abisso Challenger, che si trova a circa 11.007 metri sotto al livello del mare. Fino ad ora nessuna spedizione è riuscita ad arrivare fino a tale profondità, ma di certo ci sono tutti andati molto vicino. Nel 1960 la Marina militare USA si era spinta fino a 10.912 metri, mentre il registra James Cameron nel 2012 arrivò a 10.908 metri. Victor Vescovo, nel 2019, ha battuto il record raggiungendo una profondità di 10.928 metri e svelando alcuni dei misteri più affascinanti ma anche tristi della fossa delle Marianne.

Cosa c’è nel luogo più profondo della Terra?

La domanda che si pongono in moltissimi è proprio questa: cosa c’è nel punto più profondo della Terra? Anche se sembra impossibile, nelle profondità della fossa delle Marianne ci sono moltissime forme di vita: specie in gran parte sconosciute che però sono state fotografate e che almeno adesso sappiamo che esistono.

Purtroppo però non c’è solamente vita in questo luogo così profondo e lontano dalle nostre città. Nella fossa delle Marianne, proprio Victor Vescovo, ha fotografato dei rifiuti che sembrano proprio provenire dall’uomo. La plastica purtroppo è arrivata fino a laggiù e non sappiamo ancora quali porebbero essere le conseguenze di tutto questo. Quel che è certo è che in questo luogo remoto che sembra essere ai confini della Terra c’è vita, nonostante il paesaggio lunare. Numerose specie vivono nelle profondità dell’oceano e sempre in questo luogo sono arrivati anche i nostri rifiuti. L’inquinamento ambientale e soprattutto quello dei mari è un problema che sta diventando sempre più drammatico e quanto fotografato nella fossa delle Marianne ne è l’esempio forse più grave e preoccupante.


Loading...