Fotovoltaico 2022: i numeri sulle installazioni in Italia

-
29/11/2022

E’ stata pubblicata la prima statistica del GSE legata alla contemporaneità per il settore solare in Italia. Da gennaio a settembre 2022 il settore è cresciuto con una vivacità che non si riscontrava più dai tempi dell’ultimo Conto Energia. Andiamo a scoprire qual’è la situazione rispetto alle installazioni di fotovoltaico in Italia.

Fotovoltaico
La potenza del fotovoltaico 2022 è cresciuta del 7,1% rispetto al 2021.

Fotovoltaico 2022: a cosa serbe il report del Gse

Fotovoltaico

L’anno non è ancora finito ma il settore solare nazionale può già mostrare ottimi risultati. Il fotovoltaico 2022, in appena nove mesi, ha più che doppiato i risultati 2021 per numero di impianti e nuova capacità installata. Raggiungendo un tasso di crescita che non si vedeva dai tempi dell’ultimo Conto Energia, nell’ormai lontano 2013. A riferirlo è la prima edizione di InFotovoltaico, la nuova pubblicazione statistica del GSE dedicata al comparto.

Il documento, in linea con quanto già fatto con il primo Report energia e clima, nasce per avvicinare l’analisi energetica all’attualità, riducendo il tempo tra raccolta e pubblicazione dei dati. Un’operazione concepita per poter orientare al meglio le scelte energetiche nazionali e permettere al sistema Paese di rispondere in maniera rapida e commisurata ai mutamenti in corso.

Fotovoltaico in Italia: i dati del GSE

Dati
I dati presentati in questa prima pubblicazione, in particolare, sono aggiornati al
30 settembre 2022 e mostrano tutta la vitalità del fotovoltaico in Italia. In appena nove mesi il Belpaese ha installato 1,6 GW di nuova capacità solare, per un totale di oltre 12mila impianti, tra sistemi grandi e piccoli. A conti fatti si tratta di una crescita del 7,1% rispetto all’intero 2021 (+12% se confrontato il numero di installazioni annuali).

L’espansione del parco fotovoltaico 2022, assieme a buone condizioni di irraggiamento, ha portato ad una produzione di poco inferiore ai 24 TWh, ossia del più 12% rispetto ai primi anni del 2021.

Il GSE, spiega in una nota stampa:

“La crescita che segue otto anni di relativa stabilità del comparto, interessa tutte le classi dimensionali degli impianti, tutte le regioni e le principali città del Paese”.

Il 35% della potenza fotovoltaica italiana appartiene ad impianti a terra, per una superficie complessiva coperta di circa 15.800 ettari. Il restante 65% appartiene invece a sistemi su edifici, tetti e coperture. Scendendo invece nel dettaglio del segmento, emerge come poco meno della metà degli impianti appartenga all’industria, compre le imprese produttrici di energia.