Fotovoltaico intelligente: come funziona?

-
19/11/2022

ENEA e TeaTek lanciano MARTA, progetto da 4,6 milioni di euro finalizzato a realizzare una piattaforma informatica di gestione di impianti solari e nuovi algoritmi per ottimizzare la produzione energetica. Andiamo a scoprire come funziona il fotovoltaico intelligente e quali vantaggi potrebbe apportare alla produzione di energia rinnovabile.

Intelligenza, Artificiale
Autore: geralt / Pixabay

Gli accordi per l’innovazione sostengono il fotovoltaico intelligente.

Fotovoltaico intelligente: l’innovazione in campo digitale

Intelligenza, Artificiale
Autore: ColiN00B / Pixabay

Non solo efficiente ed economico. Per avere un ruolo di primo piano nella transizione energetica il fotovoltaico deve essere anche intelligente. In altre parole deve adottare i nuovi strumenti dell’innovazione digitale per offrire il massimo delle sue potenzialità. Su questo obiettivo stanno oggi lavorando alcuni ricercatori italiani attraverso il progetto MARTA (Monitoraggio e gestione Avanzata in Rete di impianTi FotovoltAici). L’iniziativa è finanziata con 4,6 milioni di euro dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy (ex-Sviluppo economico) e vede coinvolti ENEA e il gruppo TeaTek.

Insieme i partner realizzeranno nuovi strumenti smart per i gestori di grandi e piccoli sistemi fotovoltaici, con l’obiettivo di rendere più semplice l’operatività e incrementare la resa finale.

Come spiega Girolamo Di Francia, responsabile del Laboratorio ENEA che partecipa al Progetto MARTA, la tecnologia fotovoltaica:

“è ormai matura e ben consolidata. La ricerca deve ora lavorare soprattutto per facilitarne la diffusione e per migliorarne la gestione e la trasmissione sia nel caso di utenti medio-piccoli che nel caso delle grandi centrali di produzione”.

Fotovoltaico intelligente: quali sono gli obbiettivi

Fotovoltaico
Autore: atimedia / Pixabay

Ecco perché uno dei primi obiettivi dell’iniziativa sarà di realizzare speciali dispositivi IoT da applicare ai pannelli solari. Sensori connessi in rete con cui monitorarne la funzionalità e lo stato di salute, utilizzando le informazioni raccolte per sviluppare nuovi algoritmi di intelligenza artificiale votati all’efficenza. I programmi dovranno ottimizzare la produzione elettrica riducendo eventuali perdite.

Core progetto sul fotovoltaico intelligente sarà la nuova piattaforma informatica di monitoraggio e gestione degli impianti. I destinatari di questa piattaforma saranno principalmente i gestori di grandi impianti, ma sarà accessibile anche da comunità energetiche rinnovabili e, attraverso una semplice app gratuita, da singoli cittadini titolari di piccoli impianti.