Gas, Petrolio e carbone addio: i nuovi pannelli fotovoltaici rivoluzionano il mercato

-
02/05/2022

Saremo in grado di soddisfare le nostre esigenze energetiche semplicemente utilizzando energie alternative o rinnovabili? Ebbene sì, grazie ad uno studio sul fotovoltaico svolto dai ricercatori della LUT University, in Finlandia, è stato possibile definire la percentuale di fabbisogno che riusciremo a coprire nei prossimi anni. Andiamo a scoprire il modello che rivoluzionerà l’energia solare a livello globale.

Fotovoltaico

Saremo in grado di soddisfare il 76% del fabbisogno energetico mondiale secondo la previsione dei ricercatori. Il piano potrebbe garantire energia pulita, rinnovabile ed alternativa, nel caso in cui si riuscisse a trovare il consenso della classe politica.

Stiamo parlando di un proposito interessante in ottica di riduzione delle emissioni di anidride carbonica previste nei vari piani energetici. E’ necessario diminuire l’aumento delle temperature mondiali, già in crisi da diversi anni, di almeno 1,5%

Pannelli fotovoltaici futuro dell’energia rinnovabile

Gli obbiettivi di decarbonizzazione sono necessari ad evitare gli effetti avversi sul clima. Proprio per questi motivi i ricercatori hanno voluto studiare le possibili strategie per raggiungere il traguardo degli 1,5 gradi accordati dagli Accordi di Parigi.

I passi da fare per la per realizzazione degli obbiettivi sono decisivi secondo la LUT University, infatti sarà necessario imporre tassazioni e tariffe specifiche per la produzione di energia mediante combustibili fossili. La seconda necessità riguarda la facilitazione delle installazioni dei pannelli solari utilizzabili sia a livello domestico che nei grandi impianti sparsi in tutte le nazione.

Accordo, Internazionale

L’obbiettivo previsto per la transizione energetica sarà quello di aumentare la quantità di energia prodotta dall’1% al 76% nel 2050, questo traguardo inoltre, è considerato realizzabile poiché i costi dei pannelli solari sono stati in rapida discesa negli ultimi anni. In termini di potenza questo cambiamento potrebbe generare un aumento di potenza pari a 113 PWh.

Entro il 2050 energia rinnovabile al 76%

Commenta così, il ricercatore Christian Breyer, durante un’intervista rilasciata poco tempo fa:

“I risultati del nostro studio descrivono uno scenario che era ritenuto impossibile, secondo i report dell’IPCC. Invece, siamo in grado di dimostrare che, con una comprensiva e indiretta elettrificazione del sistema energetico e una fornitura basata sulle rinnovabili, si possano raggiungere gli obiettivi climatici senza aumentare il costo per unità dell’energia”.

Dallo scorso Dicembre fotovoltaico, possiamo dire che questa tecnologia è stata definita ufficialmente il mezzo di produzione di energia più efficiente ed economico ad oggi esistente. In merito, il ricercatore Dmitrii Bogdnanov, ha così concluso:

Globalmente, il solare è la fonte di energia a minor costo, mentre eolico, idroelettrico e la bioenergia sostenibile sono complementari alla fornitura energetica rinnovabile. L’energia rinnovabile a basso prezzo sarà la chiave trainante per la transizione energetica verso la piena sostenibilità.

Siete pronti a rispettare le previsioni dei ricercatori della LUT University e procedere verso un’esistenza improntata sulla sostenibilità e le energie rinnovabili? Sì al fotovoltaico.