Gas: una Regione avrà il gas gratis per 10 anni, di quale si tratta?

-
17/06/2022

Eni ha raggiunto lo storico accordo con un Regione italiana, in modo tale che questa non effettuerà il pagamento del gas per i prossimi 10 anni. Vediamo nel seguente articolo di quale si tratta e quando sarà effettiva tale scelta rivoluzionaria.

Sostenibilità

La notizia è senza dubbio unica nel suo genere, in particolare se si considera il recente aumento dei prezzi delle bollette del gas. Ma dietro a tale realtà vi è una storia di sfruttamento territoriale della durata di anni, che deve far riflettere per il futuro della sostenibilità energetica in Italia.

Vediamo di quale regione italiana stiamo parlando e per quale motivo i cittadini non dovranno pagare il gas per i prossimi 10 anni.

Gas gratuito per 10 anni: per quale Regione?

Matera

La Regione che per anni è stata oggetto di sfruttamento territoriale, vedrà ora tutto ripagato, grazie alla concessione di un super risarcimento che consentirà ai suoi abitanti di non dover più pagare le bollette del gas per 10 anni.

Si tratta della Basilicata, dove i cittadini avranno un enorme sconto sulle bollette. A sparire dalle bollette sarà la voce, molecola gas, una delle più rilevanti che pesa per oltre il 50% della bolletta in essere. A continuare ad essere pagati saranno tutte le accise e le tasse presenti nelle bollette, che sono la principale causa dei prezzi così alti.

Bollette gas dimezzate: ecco perché

Energia, Gas

Le bollette saranno praticamente dal valore dimezzato, il prezzo del gas verrà infatti interamente risarcito, ma a cosa è dovuto ciò? Eni ha per anni sfruttato il territorio della Basilicata, causando talvolta anche dei disastri ambientali molto dannosi, che hanno sconvolto e spopolato la Regione.

Per questo è stata condannata a risarcire per oltre 1,3 miliardi di euro gli abitanti, portando così le bollette del gas ad un valore molto ridotto. Ma non mancano le critiche: per gli ambientalisti utilizzare questa escamotage non rappresenta un’idonea alternativa, in quanto sarebbe stato meglio investire la cifra in opere per le energie rinnovabili e sostenibili.