Geotermia ed Energia Geotermica: le fonti rinnovabili del sottosuolo

0
105
Geotermia

La geotermia è la disciplina che studia tutti quei fenomeni legati al calore che proviene dal sottosuolo e dall’interno della Terra e oggi più che mai rappresenta un settore di grandissima importanza. Grazie alla geotermia, infatti, è stato possibile ricavare alcuni principi fondamentali e mettere a punto degli strumenti che permettano di sfruttare il calore del sottosuolo in modo ecologico, per produrre energia pulita. 

La geotermia in sostanza ha aperto la strada alle centrali geotermiche, che si inseriscono nel quadro ben più ampio delle energie rinnovabili. Parliamo quindi di un’alternativa senz’altro interessante a quelle classiche, che in futuro potrebbe risolvere numerosi problemi legati all’esaurimento delle fonti energetiche tradizionali come il petrolio ed il carbone. Ad oggi l’energia geotermica costituisce solamente l’1% della produzione totale di energia a livello mondiale, ma in futuro le cose potrebbero cambiare in modo radicale e le potenzialità della geotermia non sono da sottovalutare.

Vantaggi e svantaggi della geotermia

GeotermiaLa geotermia presenta indubbiamente diversi vantaggi: l’energia geotermica è infatti un tipo di energia non solo rinnovabile ma anche completamente pulita perchè la sua produzione non comporta il rilascio di gas serra nell’atmosfera e non inquina l’ambiente. Come tutte le altri fonti di energia rinnovabile, anche la geotermia quindi merita di essere elogiata e presa in considerazione perchè con ogni probabilità in futuro si assisterà ad un progressivo sviluppo di questa scienza. Le centrali geotermiche sono sicure, non creano un grande impatto a livello ambientale e sono anche economiche: tutti fattori che elevano la geotermia alla risposta del futuro.

Ma quali sono gli svantaggi, sempre ammesso che ce ne siano? A quanto pare i lati oscuri delle centrali geotermiche sono davvero forzati e a noi sembrano piuttosto irrilevanti. Sono per lo più legati al fatto che una centrale geotermica produce un odore sgradevole, dovuto all’idrogeno solforato e quindi può creare fastidio alla popolazione se collocata troppo vicina ad un centro abitato. Inoltre, esteticamente parlando le centrali geotermiche sono piuttosto impattanti sull’ambiente circostante: questo però è il difetto di quasi tutte le industrie e le fabbriche quindi non ci sembra un dato molto rilevante.

La geotermia nelle case private

Ad oggi la geotermia, seppur con un po’ di fatica, si sta diffondendo anche nelle case private, come alternativa al metano o agli altri combustibili fossili dannosi per l’ambiente. L’energia geotermica può infatti essere impiegata anche ad uso privato per riscaldare la propria abitazione e in alcuni casi in Italia è già in pieno funzionamento. Bisogna però riscontrare che la geotermia deve ancora svilupparsi e diffondersi completamente, specialmente nella nostra Penisola. Con ogni probabilità in futuro sarà una delle fonti di energia più diffuse a livello mondiale, ma per il momento sono ancora molti i dettagli da mettere a punto e perfezionare.

Una cosa però è certa: il calore che proviene dal sottosuolo è davvero enorme e per il momento sembra proprio che sia illimitato. La geotermia è quindi un’altra risposta all’esaurimento delle fonti non rinnovabili, in nome di un mondo più green e pulito, libero dall’inquinamento al quale ormai oggi siamo tutti abituati ma che il Pianeta non tollererà ancora per molto.

Ti potrebbe interessare anche…

LEAVE A REPLY