Hydron: il primo autobus a idrogeno made in Italiy

-
20/09/2022

Hydron, Sixtron ed Eltron sono i nuovi modelli di autobus a impatto zero progettati e realizzati da Rampini Spa, realtà imprenditoriale umbra, ormai leader nel settore. Andiamo a scoprire come funzioneranno e quali vantaggi offriranno all’uomo e all’ambiente.

Autobus

Si chiama Hydron ed è il primo autobus a idrogeno Made in Italy. A costruirlo e progettarlo ci ha pensato la Rampini Spa, una realtà imprenditoriale umbra che rappresenta una vera e propria eccellenza italiana nel settore dei bus di piccole dimensioni a impatto zero.

Hydron: come è fatto?

Idrogeno

Completamente alimentato a cella combustibile a idrogeno, Hydron è un autobus a idrogeno, il primo del suo genere realizzato in Italia. È un mezzo innovativo, con un’autonomia di 450 chilometri, una lunghezza di otto metri e in grado di trasportare fino a 48 persone.

Fabio Magnoni, direttore generale di Rampini Spa, ha dichiarato:

“E’ il nostro orgoglio, frutto di investimenti in ricerca e innovazione e la testimonianza che l’industria italiana è viva ed è in grado di esprimere l’eccellenza”.

Nei giorni scorsi, in occasione della presentazione ufficiale di Hydron, l’azienda umbra ha presentato anche Sixtron ed Eltron, due nuovi modelli di bus a zero emissioni.

Autobus a idrogeno: la svolta per il futuro

Sostenibilità

Concepito per rispondere alle esigenze di trasporto nei piccoli centri storici, Sixtron è un autobus urbano da sei metri che può trasportare fino a trentuno passeggeri con un’autonomia pari a circa 250 chilometri. Eltron, invece, è l’evoluzione del modello E80, il primo autobus elettrico a tre porte costruito dalla Rampini Spa, con un’autonomia di oltre 300 chilometri.

La progettazione e la messa a punto di questi tre modelli di autobus a impatto zero hanno richiesto un investimento in ricerca e sviluppo del 10 per cento del fatturato dell’azienda, ma i risultati ottenuti compensano gli sforzi fatti.