Lavatrice: come ridurre i consumi

-
06/10/2022

Se si seguono alcuni consigli, è possibile risparmiare sulla bolletta attraverso il corretto utilizzo della lavatrice. Vediamo insieme come.

washing-machine-2668472_1920

Con l’aumento delle bollette di questi ultimi mesi, è bene fare attenzione ai consumi, mettendo in atto qualche piccola attenzione in più per risparmiare quanto più possibile.

Tra i vari elettrodomestici il cui utilizzo può gravare pesantemente sulle utenze troviamo la lavatrice. Per questo motivo, vi diamo alcuni consigli su come usare nel modo corretto la lavatrice per consumare meno energia.

Lavatrice: quando farla

washing-machine-943363_1920

Innanzitutto, è bene prendere in considerazione in quale momento della giornata conviene avviare la lavatrice. Perciò, è necessario guardare alle fasce orarie su cui si basa il sistema di differenziazione dei prezzi delle bollette:

  • la Fascia F1, quella di punta, va dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 19.00, escluse le festività nazionali;
  • la Fascia F2, l’intermedia, va dal lunedì al venerdì, dalle 7.00 alle 8.00 e dalle 19.00 alle 23.00, escluse le festività nazionali, e il sabato, dalle 7.00 alle 23.00, escluse le festività nazionali;
  • la Fascia F3, quella fuori punta, va dal lunedì al sabato, dalle 00.00 alle 7.00 e dalle 23.00 alle 24.00, e comprende anche le domeniche e tutti i giorni festivi senza distinzione di orario.

Secondo la divisione a fasce, il momento più idoneo ed economicamente vantaggioso per avviare la lavatrice è quello a cavallo tra la fascia F2 e la fascia F3, al contrario della prima fascia oraria che ha costi sensibilmente più alti.

In generale, conviene fare la lavatrice nel corso delle ore notturne o durante i weekend.

Altri consigli

Lavatrice

Al momento dell’acquisto di un nuovo elettrodomestico, risulta ottimale compare un dispositivo alla più alta classe d’efficienza energetica (classe A+++), in quanto consumerà sensibilmente di meno rispetto ad elettrodomestici di classe energetica inferiore.

Un altro consiglio è quello di evitare temperature troppo elevate per il lavaggio: sarà infatti sufficiente anche una temperatura di 40 gradi centigradi per lavare in maniera efficace e completa i capi. Infine, si deve prediligere la modalità “Eco” di cui sono contraddistinti gli elettrodomestici di ultima generazione, che comportano un minor consumo energetico.