Le tegole solari : cosa sono e come funzionano

-
03/06/2022

Grazie alle agevolazioni e alle nuove normative sugli impianti fotovoltaici si sono sviluppate molte tecnologie che ptrebbero fare al caso vostro. Andiamo a scoprire insieme le tegole solari.

Tetto

Una microimpresa vicentina, la Dyaqua è riuscita a brevettare delle celle solari facilmente applicabili sul tetto, le tegole solari. Questa tipologia di impianto non prevede nessun autorizzazione sui vincoli paesaggistici e non genera problemi di impatto visivo.

La tegola solare : cosa è ?

Tegole

Essenzialmente sembra un coppo in terracotta per la copertura dei tetti delle abitazioni, ma la cosa interessante è che al suo interno viene disposta una cella solare. La nuova tecnologia utilizzata si chiama Invisible Solar ed è una delle ultime trovare dell’azienda vicentina che si pone l’obbiettivo di risolvere i problemi legati all’impatto visivo degli impianti fotovoltaici.

In sostanza un tetto ricoperto con queste tegole ha le sembianze di qualsiasi altro tetto ma con la possibilità di assorbire energia solare e di poterla trasformare in energia elettrica. La tecnologia potrebbe spopolare ed essere applicata su larga scala per un mondo più sostenibile.


Leggi anche: Tegole Fotovoltaiche: informazioni utili

La tegola solare: come funziona la tecnologia

Tegole, Solari

Il Coppo Invsible Solar è formato da un corpo unico dotato di un’altissima resistenza che nasconde la fragilità delle celle fotovoltaiche. Il funzionamento del sistema si basa sul principio della bassa densità molecolare. Ogni modulo è formato da polimeri riciclabili e non tossici, creati appositamente per favorire l’assorbimento dei fotoni e rendere più efficiente il sistema. All’interno della tegola sono disposte delle semplici celle di silicio monocristallino, mentre la superficie si presenta opaca e trasparente per i raggi solari che devono entrare all’interno per alimentare le celle.

La tegola solare : l’idea e la produzione artigianale

Tegole

I Coppi Invisible Solar sono dei prodotti artigianali, cioè, i moduli che compongono le forniture sono sempre simili ma mai identici proprio per fornire un effetto più realistico nel momento in cui la tecnologia venisse adattata ad un contesto storico, come nel caso della prima installazione pilota nel Parco archeologico di Pompei.

I Coppi Invisibile Solar sono ordinabili però esiste una capacità produttiva limitata, in quanto sono prodotti dalla Dyaqua, una microimpresa del vicentino.

Pur essendo una realtà piccola dal punto di vista produttivo, possiamo dire che l’azienda è stata in grado di fornire un contributo molto importante dal punto di vista dell’innovazione e della tecnologia nel settore delle energie rinnovabili.