Loropetalum: coltivazione, potatura e tutto quello che c’è da sapere

0
221
Loropetalum

Il loropetalum è una pianta sempreverde originaria dell’Asia e diffusa soprattutto in Cina e Giappone. Da alcuni anni però l’interesse per questi arbusti è andato sempre più crescendo anche in Europa ed in Italia: le coltivazioni non mancano di certo e lo si può vedere anche nei parchi e nei giardini pubblici. Molto apprezzata per via dei bellissimi fiori colorati ma anche delle foglie dal colore caratteristico, questa pianta appartiene alla famiglia delle Hamamelidaceae. Ne esistono diverse specie, ma quella più diffusa nella nostra Penisola è sicuramente il Loropetalum Chinense, caratterizzato da fiori che possono essere bianchi oppure rosa a seconda della varietà.

Anche se si tratta di una pianta asiatica e quindi abituata ad altri tipi di clima, il loropetalum si riesce a coltivare con facilità anche in Italia. E’ infatti molto resistente e può sopportare temperatura ben al di sotto degli 0°. Non richiede particolari cure ed è per questo motivo che è diventato presto molto popolare, arricchendo anche siepi e parchi pubblici.

Loropetalum: specie e varietà più diffuse

Come abbiamo detto, la varietà più conosciuta è il loropetalum chinense rubrum, ma ne esistono anche altre che si possono coltivare sempre con facilità in Italia. Tra le più popolari ed apprezzate per la bellezza dei loro fiori troviamo il loropetalum black pearl ed il Fire Dance. Vediamo quali sono le differenze e come riconoscere le varie specie:

Loropetalum chinense rubrum

Questa specie è caratterizzata da fiori e foglie di un colore rosso tendente al bordeaux. La sua altezza può arrivare a misurare 5 metri e come le altre specie sopporta molto bene il freddo e le temperature sotto allo 0. La pianta va però collocata al sole, perchè necessita di molta luce.

Loropetalum Fire Dance

Questa specie è altrettanto popolare della precedente, se non addirittura di più. In altezza non supera i 120 cm ed è l’unica che si può coltivare con facilità anche in vaso, viste le dimensioni più contenute. Le foglie del Loropetalum Fire Dance sono di colore rosso, mentre i fiori hanno tonalità rosa acceso. Anche questa specie preferisce il sole e tollera piuttosto bene il freddo.

Loropetalum Black Pearl

Il Black Pearl infine si può riconoscere perchè più piccolo e compatto rispetto alle specie precedenti. Le foglie hanno un bel colore rosso scuro, tendente al nero, mentre i fiori sono fucsia. Questa specie fiorisce anche in autunno ed è piuttosto resistente.

Come coltivare il Loropetalum

Per quanto riguarda la coltivazione, questa pianta come abbiamo visto è molto resistente quindi non richiede attenzioni particolari. L’importante è collocare le piante in una zona che sia ben soleggiata perchè troppa ombra potrebbe farle soffrire. Per il resto, anche in inverno resiste benissimo alle temperature rigide e solitamente non presenta grandi problemi. La potatura non è necessaria, ma se volete definire la forma del cespuglio può tornare molto utile. In questo caso non ci sono delle regole precise da seguire: basta dare la forma desiderata tagliando i rami che risultano più lunghi del dovuto.

Ti potrebbe interessare anche…