Lupini: coltivazione e proprietà benefiche

-
13/05/2021

I lupini sono legumi, proprio come le fave, le lenticchie ed i fagioli. A livello nutrizionale, il lupino è un alimento fantastico, che possiamo per certi versi assimilare all’avena. Vediamo insieme quali sono le principali caratteristiche di questo legume, come è coltivato e quali benefici ha sulla salute.

field-5326822_1920

Il lupino possiede delle proprietà benefiche molto simili a quelle dell’avena. Anch’esso è indicato nelle diete vegane e vegetariane grazie al suo contenuto di proteine. I lupini fanno bene per diverse ragioni: aiutano a contrastare il colesterolo cattivo, hanno un buon valore energetico, sono ricchi di fibre per il benessere intestinale e donano un senso di sazietà utile per chi vuole perdere peso. Nel mangiare i lupini dobbiamo però stare attenti anche alle controindicazioni di questi legumi: se non vengono trattati nel modo corretto infatti rischiano di essere tossici.

Lupino: coltivazione e proprietà

La pianta da cui si ricava il lupino bianco (Lupinus Albus) appartiene alla famiglia delle Fabacee ed è l’unica diffusa e coltivata anche in Italia. Esistono però altre varietà di lupini: quello bianco (Lupinus luteus) diffuso soprattutto in America e in Australia, e quello blu (Lupinus angustifolius).

Oggi ci concentreremo solamente sul lupino bianco, perché è quello che possiamo trovare in qualsiasi supermercato o nell’ortofrutta di fiducia. Attenzione a non farsi ingannare però dal nome: i lupini bianchi hanno una buccia di colore giallo. Solo all’interno troviamo il tipico colore biancastro.

La pianta di lupini ha steli piuttosto alti, che possono raggiungere i 150 cm di altezza e sulla cui sommità spuntano dei fiori bianchi e piuttosto grandi. In Italia, il Lupinus albus viene coltivato prevalentemente in Campania, nel Lazio, in Puglia e in Calabria. Le colture hanno però subito un declino negli ultimi anni, dovuto al fatto che molte delle aree interessate sono state colpite da un improvviso spopolamento.

Lupini: proprietà e valori nutrizionali

lupine-5295135_1920

I lupini vantano delle proprietà benefiche davvero molto interessanti. I loro valori nutrizionali sono simili a quelli dell’avena: in 100 grammi di legumi troviamo 114 calorie ma il potere saziante è davvero molto elevato.

I lupini sono composti da:

  • Acqua (69%)
  • Proteine (16,5%)
  • Carboidrati (7%)
  • Grassi e fibre (6,5%)

Il lupino è in grado di abbassare i valori del colesterolo cattivo perché contengono Omega-3 e Omega-6 e quindi sono degli ottimi alleati nella prevenzione delle malattie cardiovascolari ma non solo.

Studi recenti hanno evidenziato i benefici dei lupini per coloro che soffrono di diabete: questi legumi infatti contengono una speciale proteina, la conglutina-gamma, in grado di controllare i livelli di glicemia nel sangue.

I lupini fanno ingrassare?

Molti si chiedono se il lupino faccia ingrassare, ma in verità questa è una leggenda metropolitana assolutamente infondata! Come abbiamo accennato, questi legumi sono al contrario in grado di aumentare il senso di sazietà. La presenza di fibre contribuisce a garantire un corretto transito intestinale e gli Omega-3 abbassano i valori del colesterolo cattivo!

Non c’è quindi nessun motivo per credere che i lupini facciano ingrassare e anzi, vengono spesso inseriti nelle diete dimagranti proprio perché aiutano parecchio a placare il senso di fame.