Mandorle: le regine della frutta secca, ricche di proprietà benefiche

0
114
Mandorle

Le mandorle sono spesso definite le regine della frutta secca: un alimento altamente nutritivo e calorico, ricco di grassi che però sono quasi tutti insaturi e quindi benefici per il nostro organismo. Uno dei fraintendimenti più comuni in merito alle mandorle è proprio questo: visto il loro alto contenuto di calorie si è portati a pensare che questa frutta secca faccia ingrassare ma non è assolutamente così. Non a caso le mandorle vengono inserite anche nelle diete dimagranti, proprio perchè hanno un alto potere saziante e non rischiano di alzare i livelli di colesterolo o il peso.

Nonostante sia un alimento benefico è sempre importante dosare i quantitativi giornalieri in modo attento. Se infatti mangiamo troppe mandorle rischiamo di assumere troppe calorie ed i potenziali benefici si trasformano in danni per la nostra salute.

Mandorle: tipologie e caratteristiche

La mandorla è il seme dell’albero del mandorlo, originario dell’Asia ma diffuso anche in Italia e in particolar modo in Sicilia, dove appunto questi frutti sono utilizzati in moltissime preparazioni. E’ bene ricordare però che esistono 3 differenti varietà di mandorle: quelle dolci, quelle amare e le armelline.

Mandorle dolci: le più diffuse

Le mandorle dolci sono le più diffuse: quelle che facilmente si possono trovare in qualsiasi negozio compresi i supermercati. Si possono consumare così come sono (sempre in dosi che non superino le 15-20 unità giornaliere) oppure utilizzare per la preparazione di dolci e bevande (il famoso latte di mandorla).

Mandorle amare: la varietà tossica

Le mandorle amare sono una particolare varietà che richiede attenzione perchè contengono amigdalina e possono causare un avvelenamento da cianuro. Se consumate in piccole quantità sono sicure e vengono impiegate per la preparazione di dolce particolari come gli amaretti, insieme alle varietà dolci.

Armelline: le più economiche

Le armelline sono i semi che si trovano all’interno del nocciolo delle pesche e delle albicocche e subiscono una serie di lavorazioni che le rendono dolci. Si tratta comunque di una varietà molto meno pregiata e più economica, dal sapore non eccezionale se confrontato a quello della mandorla dolce vera e propria.

Valori nutrizionali e calorie

La mandorla è un seme molto apprezzato per via del suo elevato contenuto calorico e dei valori nutrizionali. Assunte spesso dagli sportivi proprio per tale ragione, sono ricche di grassi insaturi e quindi non dannosi per l’organismo, al punto che sembra riescano a favorire l’abbassamento dei livelli di colesterolo nel sangue.

L’apporto calorico di questa frutta secca è molto elevato: in 100 grammi troviamo quasi 600 kcal ed è per questo motivo che bisogna consumarne una quantità limitata al giorno, che non superi le 15-20 mandorle.

Le proprietà benefiche delle mandorle

Le mandorle sono ricche di antiossidanti e grazie all’elevato apporto di magnesio aiutano i soggetti diabetici a tenere sotto controllo la glicemia ed i soggetti ipertesi ad abbassare la pressione sanguigna. Grazie all’elevato quantitativo di vitamina E consentono di salvaguardare la salute del cuore e l’elasticità della pelle ma non solo.

Le mandorle sono utili anche per chi intende perdere peso. Nonostante il loro apporto calorico infatti, il nostro corpo assimila solamente il 15% delle calorie ed il loro potere saziante consente di ridurre la quantità di cibo ingerito nell’arco della giornata.


Loading...