Mela annurca: la regina delle mele dal sapore delizioso fa bene alla salute

0
277
Mela-annurca

La mela annurca (o melannurca) è una varietà di mele IGP originaria di Pozzuoli ma diffusa e coltivata in molte zone della Campania. La storia di questo frutto affonda le proprie radici nell’antichità: esistono testi di Plinio il Vecchio nei quali viene fatto un esplicito riferimento a queste mele di piccole dimensioni e dal colore rosso. Negli anni la mela annurca ne ha passate di tutti i colori e questa varietà ha anche rischiato l’estinzione del dopoguerra per via dell’introduzione di una nuova specie proveniente dagli Stati Uniti. Tuttavia, ancora oggi la mela annurca continua ad essere considerata la regina delle mele ed i motivi sono parecchi. Non è solo squisita: è anche ricca di benefici e proprietà che fanno bene alla nostra salute quindi vale proprio la pena assaggiarla ed innamorarsene (cosa inevitabile).

Mela annurca: aspetto e caratteristiche

Mela-annurca-beneficiLa mela annurca è caratterizzata da dimensioni contenute rispetto alle altre varietà tipiche del nord Italia: è più piccola ma nasconde delle proprietà organolettiche davvero incredibili. La sua forma è tondeggiante e leggermente appiattita ai poli, mentre la buccia è liscia e lucida. La melannurca ha un colore rosso brillante, che verso il piccolo sfuma e diventa leggermente più chiaro. E’ sicuramente uno spettacolo vederla, ma viste le sue dimensioni non è particolarmente allettante, almeno fino a quando non la si assaggia perchè è a questo punto che si sprigionano tutte le sue proprietà più interessanti.

La polpa della melannurca è bianca, croccante e compatta: appena la si taglia si sprigiona un profumo intenso, particolarmente aromatico. A seconda della varietà, il sapore è più acidulo (come nel caso della sorgente) o zuccherino (come nel caso della caporale).

I benefici e le proprietà della mela annurca

Ormai è risaputo: le mele fanno bene alla salute, ma questa varietà vanta dei benefici ancora più interessanti quindi vale proprio la pena di soffermarsi sulle sue proprietà. Innanzitutto, chi soffre di colesterolo alto dovrebbe consumare più mele di questa varietà perchè sembra proprio che siano un toccasana. La melannurca infatti è in grado non solo di abbassare i livelli di colesterolo cattivo ma anche di alzare quelli di colesterolo buono.

Per chi soffre di problemi di stomaco o intestinali, questa varietà di mela è un vero e proprio rimedio naturale. La buccia aiuta a digerire meglio e il frutto in generale contrasta l’acidità di stomaco e i problemi di reflusso gastroesofageo. Senza contare che la melannurca è utile sia in caso di stitichezza (se consumata cotta, per l’elevato contenuto di fibre) che in caso di diarrea (se consumata cruda perchè astringente).

Natualmente, come le altre mele, anche questa è ricca di vitamine utilissime per rafforzare il sistema immunitario. Inoltre, favorisce l’eliminazione dell’acido urico ed è quindi indicata per la prevenzione e per il trattamento dei calcoli renali.

La particolare coltivazione della mela annurca

Una caratteristica curiosa della melannurca è che rispetto a tutte le altre varietà di mele questa non matura sull’albero ma dopo essere stata raccolta. Viene messa in appositi teli di canapa e lasciata al sole in modo che possa continuare a maturare e non rischi di ammaccarsi cadendo dall’albero.

Ti potrebbe interessare anche…


Loading...