Metano: estrazione e utilizzi

-
23/04/2021

Il metano è un combustibile fossile che si trova in natura allo stato gassoso ed è uno dei principali gas serra, ma se utilizzato come carburante è molto meno inquinante rispetto ad altri combustibili fossili come ad esempio il petrolio o il carbone. Per questo che le auto a metano contribuiscono a ridurre le emissioni nocive nell’atmosfera.


gas-station-727162_1920

Il metano appartiene alla famiglia degli idrocarburi ed è quindi un composto chimico costituito da idrogeno ed carbonio. Tra tutti gli idrocarburi, questo gas è il più semplice. Infatti la sua molecola è composta da 1 atomo di carbonio e da 4 atomi di idrogeno (CH4). Sotto forma di gas, il metano si trova in natura proprio come il petrolio, in giacimenti sotterranei che si possono trovare sia nei fondali marini che sotto alla terraferma.

Metano: principali utilizzi

In quantità più ridotte, questo gas si può trovare anche in superficie poiché si forma dalla decomposizione di sostanze organiche naturali. In alcuni casi, viene estratto dagli stessi giacimenti di petrolio, altro idrocarburo ma ben più inquinante a livello atmosferico.


Leggi anche: Gas Naturale: produzione e inquinamento

Questo gas non è propriamente estratto e trasportato, ma passa direttamente dal giacimento alla destinazione di utilizzo attraverso i metanodotti. In questo modo non rischia di essere disperso nell’ambiente ed i costi per il trasporto vengono praticamente azzerati.

flame-580342_1920

Il metano è utilizzato sia nelle industrie che nelle abitazioni private. In queste ultime è impiegato per riscaldare gli ambienti e produrre acqua calda (caldaia a gas) ma anche per cucinare. I fornelli classici, funzionanti a gas, sono alimentati da questo combustibile.

Come abbiamo visto quando abbiamo parlato delle auto a metano, questo combustibile può essere anche sfruttato per alimentare i veicoli a motore, riducendone le emissioni nocive rispetto al petrolio. Nell’industria invece il metano viene utilizzato come materia prima, per produrre energia elettrica nelle centrali oppure per ottenere energia termica.

L’impatto del metano sull’ambiente

Questo combustibile fossile è molto meno inquinante rispetto al petrolio se impiegato come carburante. A parità di calore prodotto, le sostanze rilasciate dalla combustione di questo gas nell’atmosfera sono l’anidride carbonica e gli ossidi di zolfo. Entrambi però sono prodotti in quantità decisamente inferiori rispetto agli altri combustibili.

Bisogna anche sottolineare che questo gas, quando brucia, non produce biossido di zolfo, altamente inquinante. In sostanza quindi il metano rispetto alle alternative ad oggi più impiegate per alimentare i veicoli è quella meno inquinante.

Il metano è un gas serra, quindi il metano contribuisce ad inquinare l’ambiente e a peggiorare la situazione del surriscaldamento globale. Non dobbiamo quindi pensare che si tratti di un gas pulito perché non lo è affatto! E’ solamente da preferire come carburante alla benzina, molto più inquinante.


Potrebbe interessarti: Combustibili Fossili: impatto ambientale