Nuova bibita innovativa, soda all’alga spirulina: benefici e utilizzo

-
28/04/2022

Vi siete mai chiesti se ci fosse la possibilità di produrre una bibita che al posto di inquinare con la produzione di Co2 , ne riducesse addirittura i livelli nell’atmosfera? Ebbene sì , con l’ultima creazione nata nei Paesi Bassi , oggi è possibile rispondere a questa domanda positivamente . Andiamo a scoprire insieme la bevanda frizzante a base di spirulina con un impatto ambientali pari a zero.

Spirulina

La soda innovativa e l’alga spirulina

In Olanda , un team di tecnologi alimentari ed esperti di alimentazione hanno generato una bibita blu a base di alga spirulina, Ful. La particolarità di questa bevanda è quella di assorbire più carbonio di quanto ne venga prodotto durante la sua produzione.

Viene chiamata Soda Ful ed è l’ultima frontiera delle bibite frizzanti colorate naturalmente , in questo caso dall’alga spirulina che le dona il colore blu.L’alga spirulina ha ormai spopolato nella produzione di pasta, birra e altri alimenti come ad esempio le bevande energizzanti . Oltre al colore, questo particolare organismo arricchisce le bevande e i cibi di diversi benefici , infatti possiede alti livelli di vitamina E e vitamina D. 

Oltre a cibi e bevande , nei Paesi Bassi è stato possibile utilizzare le alghe come materiali per la stampa 3D, al fine di creare oggetti come bottiglie di shampo o sedie , oppure carburanti per veicoli e basi aromatiche per la soda. La scommessa di Ful è ambiziosa , infatti l’idea è quella di raggiungere le emissioni zero grazie all’utilizzo della spirulina , che quando coltivata riesce ad assorbire e metabolizzare la Co2 per poi restituire ossigeno , un processo davvero funzionale per il mondo.

Bibita, Blu

Cosa è Soda Ful?

Sul sito di Ful si evince:

FUL ® converte effettivamente più CO2 (in ossigeno e sostanze nutritive) di quanta ne emetta nel processo di produzione. Pensatela in questo modo: produrre ciò che mangiamo e beviamo produce tipicamente CO2 (in effetti, l’industria alimentare è tra i peggiori colpevoli di queste emissioni di gas serra), ma il modello di FUL capovolge questo concetto. Piuttosto che la produzione di nutrienti che funge da fonte di emissioni di CO2 , la CO2 diventa una fonte principale per la nostra produzione di nutrienti. Lo chiamiamo ‘riciclo di CO2’ perché la nostra spirulina viene coltivata utilizzando CO2 che altrimenti sarebbe stata emessa nell’atmosfera da altri processi industriali come la produzione della birra”.

La bevanda presenta delle caratteristiche di sostenibilità , ma per quanto riguarda il gusto? La soda Ful si presenta con un sapore piacevole, leggermente salata e in armonia con diversi possibili abbinamenti. Ad oggi è prodotta con diversi gusti e sapori , infatti esistono delle tipologie con gusto , lime e menta, pesca bianca e zenzero e limone.

Nel caso della soda lime e menta gli ingredienti sono : Spirulina , Acidificante(acido citrico, agrumi -pectina), acqua gasata , succo di lime , acerola , stevia e succo di mela concentrato.

La produzione ad oggi è a circuito chiuso, ovvero una produzione che è nel massimo rispetto del risparmio delle risorse e della sostenibilità. Un birrificio olandese, grande produttore di Co2 , utile alle alghe per lo sviluppo e la crescita, si occupa di realizzare i processi necessari alla creazione della soda Ful.

La bevanda è disponibile in Europa e nel Regno Unito direttamento dal sito della Ful.

E voi avete mai provato una bibita frizzante con l’alga spirulina dentro? Sicuramente una scelta sostenibile per voi e per il futuro, anche per quanto riguarda l’applicazione di nuove materie prime con proprietà benefiche per l’ambiente .