Nuovi incentivi auto elettriche: la pubblicazione in Gazzetta ufficiale

-
06/10/2022

In Gazzetta Ufficiale sono stati pubblicati i nuovi  bonus extra Isee per full electric e plug-in e le misure sui noleggi. Andiamo a scoprire di cosa si tratta.

Auto, Elettrica
Autore: andreas160578 / Pixabay

Più bonus ad auto elettriche e ibride plug-in, ma anche risorse per wallbox e colonnine di ricarica condominiali e società di autonoleggio. Sono le novità del “restyling” agli incentivi che erano stati disegnati ad aprile dal Governo.

Auto elettriche e incentivi: gli aggiornamenti

Soldi
Autore: nattanan23 / Pixabay

Gli aggiornamenti si trovano nel Dpcm approvato ad agosto e finalmente pubblicato ora in Gazzetta ufficiale. Adesso non resta che aspettare i canonici 15 giorni per l’entrata in vigore.

Per quanto riguarda il bonus extra Isee,  fino alla fine dell’anno, il decreto alza del 50% l’incentivo a una determinata platea di soggetti che acquista una vettura con emissioni da 0 a 20 g di CO2/km e da 21 a 60 g di CO2/km. In pratica, auto elettriche e ibride plug-in. Questa nuova agevolazione vale sia con rottamazione che senza, ma solo per una persona a nucleo familiare con Isee inferiore a 30.000 euro. In tutti gli altri casi, si applica lo schema precedente. Ecco quindi come sono i nuovi bonus auto.


Leggi anche: Incentivi auto ibride ed elettriche 2022: chi può richiederli e come funzionano

Con un Isee inferiore a 30.000 euro se si acquista un’auto con emissioni di Co2 0-20 g/km, si avrà con la rottamazione un incentivo di 7.500 euro, senza rottamazione un incentivo di 4.500 euro.
Se si acquista un’auto con emissioni pari a 21-60 g/km, con la rottamazione si avrà un incentivo di 6.000 euro, mentre senza rottamazione di 3.000 euro.

Con un Isee superiore ai 30.000 euro, se si acquista un’auto con emissioni di Co2 0-20 g/km, con la rottamazione si avrà un incentivo di 5.000 euro, mentre senza rottamazione l’incentivo sarà di 3.000 euro. Se si acquista un’auto con emissioni pari a 21-60 g/km, con la rottamazione si avrà un incentivo di 4.000 euro, mentre senza rottamazione di l’incentivo sarà di 2.000 euro.

Colonnine di ricarica e wallbox

Ricarica, Elettrica
Autore: Pixaline / Pixabay

Viene dato spazio poi a wallbox e colonnine di ricarica condominiali, con un contributo dell’80% per acquisto e posa delle infrastrutture, nel limite massimo di 1.500 euro a persona, che diventa 8.000 euro a condominio. Il testo specifica che la misura è valida solo nel 2022. Non si possono escludere proroghe.

Per finanziare i sistemi di ricarica, il Governo mette sul piatto 40 milioni di euro, attingendo dal fondo ecobonus, che viene ridotto di 20 milioni ciascuna per auto elettriche e ibride plug-in. Le risorse passano così da 220 a 200 milioni e da 225 a 205. Nulla cambia per le altre vetture.

Per quanto riguarda l’autonoleggio è stata indetta un’ultima disposizione per le società che si occupano di questo servizio. Viene esteso il bonus per auto elettriche e ibride plug-in, ma ridotto del 50%. Altro limite tocca la proprietà della vettura, che dovrà essere mantenuta per almeno 12 mesi.