Pannelli solari a terra: dove installarli e come funzionano?

-
28/04/2023

Molto spesso si è parlato di energie rinnovabili e in questo i pannelli solari ne costituiscono buona parte. Esistono delle tipologie di impianti solari che si possono comodamente installare sul terreno. Andiamo a scoprire dove è possibile farlo e come funzionano questi impianti.

photovoltaic-system-2742302__340

Fra i pannelli solari a terra ne esistono di moltissime tipologie. Andiamo a vedere quali sono.

Energia solare: il fotovoltaico a terra

agrifotovoltaico

Occorre innanzitutto fare una prima distinzione, poiché forse non tutti sanno che all’interno della categoria “pannello solare” rientrano varie tipologie di apparecchi: termico, a concentrazione, fotovoltaico e ibrido.

I pannelli fotovoltaici a terra hanno un funzionamento abbastanza semplice: quando la luce solare colpisce le celle del pannello, queste surriscaldandosi producono calore, che viene poi convertito in energia elettrica. Generalmente, i pannelli fotovoltaici sono caratterizzati da una struttura portante che può essere a monopalo, ovvero con un unico palo centrale che regge la struttura; oppure a bipalo, utile per assicurare maggiore stabilità su terreni instabili o soggetti a frequente maltempo.

Fotovoltaico a terra: dove installarlo?

person-3062271__340

Per favorire la transizione ecologica verso energie pulite e rinnovabili sono state varate molte leggi negli ultimi anni; una di queste è il Decreto Legge n.17 del 1 marzo 2022 che stabilisce e semplifica la procedura per l’installazione dei pannelli ad uso casalingo, anche se permangono dei vincoli di natura energetica (i pannelli devono essere compresi tra i 50 kW e i 200 kW).

Allo stato attuale, esistono alcune agevolazioni statali per l’installazione di pannelli fotovoltaici presso terreni agricoli. È possibile accedere agli incentivi però solamente quando la copertura degli impianti non superi il 10% della superficie totale del terreno.

Naturalmente, non è possibile installare pannelli indiscriminatamente ovunque si voglia; con l’ultimo Decreto Bollette infatti sono pervenute le linee guida inerenti il posizionamento degli impianti, per i quali sono state indicate le seguenti aree idonee: aree agricole; aree industriali; aree vicine alla rete autostradale.