Pesce Palla: un esemplare curioso, che si gonfia per difesa

-
03/03/2020

Il pesce palla è senza dubbio uno dei più curiosi e conosciuti abitanti dei fondali, perchè le particolarità di questa specie sono davvero moltissime e in alcuni casi anche parecchio affascinanti. Noto per la sua pericolosità, il pesce palla è senza dubbio bellissimo da vedere durante un’uscita di sub o di snorkeling nelle acque tropicali. Anche se incute un certo timore, questo esemplare è in realtà molto meno cattivo di quello che si potrebbe pensare. In effetti, se lo incontriamo in acqua non abbiamo molto da temere perchè il pesce palla non è pericoloso nel suo habitat naturale. Lo diventa solo quando lo si mangia, perchè sono alcune parti del suo corpo che se ingoiate dall’uomo possono avere effetti letali.


Gli animalisti (e su questo non possiamo biasimarli troppo) sostengono che sia giusto così. Il pesce palla d’altronde è un meraviglioso esemplare che merita di essere lasciato nel suo habitat naturale. Purtroppo in Giappone è ancora molto pregiato, ma fortunatamente in Italia è vietato cucinarlo dal 1992.

Pesce palla: aspetto e caratteristiche

Il pesce palla appartiene all’ordine dei Tetraodontiformes, che raccoglie appunto varie specie di pesci accomunati dalle stesse caratteristiche. Parliamo di un esemplare senz’altro particolare, che a livello morfologico presenta diverse analogie con lo squalo anche se le sue dimensioni sono decisamente più ridotte. Certo, è bene ricordare che esiste anche il pesce palla gigante, che raggiunge i 130 centimetri e quindi non si può proprio considerare piccolino. In generale però, la maggior parte delle specie di pesci palla sono nella media a livello di grandezza.


Leggi anche: Pesce pagliaccio: caratteristiche e curiosità su Nemo

Un dettaglio anatomico che accomuna tutte le specie è il corpo che ha una forma ovale e la pinna dorsale che ha un’importanza fondamentale. Questa infatti viene utilizzata dai pesci palla per nuotare, al posto della coda impiegata da tutte le altre specie di pesci.

I pesci palla sono provvisti di 4 denti anteriori sottili ma molto appuntiti, indispensabili per aprire i molluschi e nutrirsi. Questi esemplari si nutre principalmente di cozze e vongole.

Le mimetizzazioni del pesce palla

Quello che in molti non sanno è che i pesci palla cambiano colore e quindi non si presentano sempre uguali. La loro livrea si mimetizza sott’acqua in base alle condizioni di luminosità e questo permette a tali pesci di mascherarsi meglio e passare inosservati dai potenziali predatori. Quando c’è molta luce quindi i pesci palla diventano più chiari mentre quando è molto buio la loro livrea assume tonalità scure.

Perchè il pesce palla si gonfia?

Una delle caratteristiche più curiose del pesce palla è la sua capacità di gonfiarsi trasformandosi in un vero e proprio palloncino. Quando questo accade è davvero impressionante, perchè diventa fino a 7 volte più grande di quello che è ed il motivo di tale trasformazione è molto semplice. Anche in questo caso infatti il pesce palla si gonfia per difesa: così facendo infatti diventa più grosso e non può essere inghiottito dai molti dei suoi predatori.

Riesce a mantenere queste sembianze per 10-15 minuti, dopodichè è costretto a tornare al suo aspetto di sempre.