Quinoa: facciamo chiarezza! 3 verità che non vi hanno mai detto

0
52
Quinoa

La quinoa è uno pseudo-cereale che appartiene alla famiglia delle Chenopodiacee, la stessa degli spinaci e della barbabietola. Si tratta di una pianta erbacea che produce dei chicchi ricchi di amido e per questo viene spesso assimilata ai cereali, pur non appartenendo alla famiglia delle graminacee. Negli ultimi anni è scoppiata una vera e propria moda per la quinoa, ritenuta un super-food per via delle sue proprietà benefiche e per i suoi valori nutrizionali. Apprezzato specialmente da coloro che seguono una dieta vegana o gluten free, questo pseudo-cereale sembra proprio un alimento eccezionale. Peccato che non sia tutto oro quello che luccica e che anche in questo caso siamo rimasti intrappolati in un fenomeno mediatico.

Sappiamo tutti che la quinoa fa bene: i suoi valori nutrizionali sono messi in luce in modo eccezionale e sembra proprio che questo pseudo-cereale non abbia alcun lato oscuro. Purtroppo però non è così: sono molte le cose che non vengono dette sulla quinoa, come per esempio il fatto che la maggior parte dei nutrienti in essa contenuti non riescono ad essere assimilati dal nostro organismo. L’Italia è uno dei maggiori importatori di quinoa: questo pseudo-cereale arriva dalla Bolivia e qui viene utilizzato da secoli per l’alimentazione. L’incredibile fortuna che ha conosciuto di recente anche in Europa ha fatto sì che la produzione aumentasse e questo ha creato moltissimi problemi a livello ambientale, come l’impoverimento del suolo e il confinamento degli allevamenti in alte zone.

Quinoa: le 3 verità che non vengono mai dette

Quinoa-piantaLa quinoa si può trovare ormai dappertutto: basta andare in qualsiasi supermercato per fare scorta di questo pseudo-cereale e ciò è indicativo del fatto che ormai è entrata a far parte delle abitudini culinarie degli italiani. Siamo sicuri però di sapere proprio tutto su questo alimento? Ecco 3 verità che non ci vengono mai dette sulla quinoa:

1) E’ ricca di proprietà di cui non possiamo beneficiare

La quinoa è notoriamente ricca di fibre, minerali e grassi polinsaturi, ossia quelli che fanno bene come gli Omega-6 che sono in grado di contrastare il colesterolo cattivo. Le sue proprietà quindi sembrerebbero eccezionali, specialmente per coloro che soffrono di celiachia perchè ricordiamo che questo alimento è privo di glutine. Peccato però che sia ricca anche di composti tossici come le saponine e gli ossalati di calcio, che riducono l’assorbimento dei nutrienti e favoriscono la formazione di calcoli. Mangiando quinoa quindi non si possono assorbire tutti i minerali e le sostanze nutritive che contiene. E’ ricca di proprietà, ma a noi non servono a nulla!

2) Contiene proteine, ma non abbastanza

La quinoa è un alimento indicato per coloro che seguono una dieta vegana, perchè i suoi valori nutritivi sono ottimi e contiene anche una buona quantità di proteine se confrontata con gli altri cereali, ma non con gli altri cibi. 180 grammi di quinoa forniscono 9 g di proteine, che in realtà sono pochissime se le confrontiamo con quelle fornite da una fettina di carne (che sono 3 volte tante).

3) I risvolti ambientali sono devastanti

Come abbiamo accennato, per aumentare la produzione della quinoa in Bolivia le conseguenze a livello ambientale sono devastanti. Non solo si stanno impoverendo tutti i terreni ma vengono trasferiti anche gli allevamenti di lama ed alpaca in altre zone, proprio per fare spazio alla crescente richiesta di quinoa!

Ti potrebbe interessare anche…