Rinnovare la facciata di una casa: dal cappotto termico alla pittura esterna

0
120
Rifacimento-facciata

Rinnovare la facciata della propria casa o del condominio nel quale si vive è un’operazione che prima o poi bisogna mettere in preventivo perchè si rende necessaria con il passare del tempo. Quando si intraprendono dei lavori di ristrutturazione così importanti però è fondamentale consultare diversi preventivi in modo da avere chiare le tariffe presenti sul mercato ed evitare di spendere più del dovuto. Il rifacimento di un’intera facciata comporta una serie di interventi diversi, che vanno dal cappotto termico all’intonaco alla pittura esterna finale. Ognuna di queste operazioni prevede dei costi e delle tempistiche differenti, ma di certo una volta che si intraprende un lavoro di questo tipo conviene includere tutte le migliorie possibili, in modo da non doversene più preoccupare per i decenni successivi.

Oggi vediamo quali sono i costi previsti per questo genere di interventi e perchè in molti casi vale la pena intreprendere una ristrutturazione completa, che comprenda cappotto termico, intonaco e pittura esterna finale.

Il cappotto termico: perchè è importante e quanto costa

Il cappotto termico è fondamentale, per moltissime ragioni differenti. Se da un lato consente infatti di migliorare il comfort abitativo, non bisogna dimenticare che questa copertura permette di risparmiare notevolmente anche sui consumi legati al riscaldamento e al raffrescamento. Il cappotto in sostanza isola l’abitazione, rendendola più calda durante l’inverno e più fresca durante l’estate. Se quindi il costo spesso e volentieri spaventa, ci si deve sempre ricordare che la spesa può essere ammortizzata nel giro di poco tempo grazie al risparmio in bolletta.

I costi da mettere in preventivo per la realizzazione del cappotto esterno di un edificio sono variabili e comprendono la manodopera, l’eventuale noleggio di ponteggi ed il prezzo dei pannelli isolanti. Questi possono costare da un minimo di 10 ad un massimo di 50 euro al metro quadro, a seconda della tipologia, del materiale e dello spessore.

Va ricordato che la spesa per la realizzazione del cappotto termico può essere detratta fino al 75% perchè rientra nei lavori di efficientamento energetico degli immobili.

Intonaco esterno ed interno

Il rifacimento dell’intonaco interno ed esterno di un’abitazione deve spesso effere effettuato per garantire un’adeguata protezione della muratura ma anche per fattori prettamente estetici. Solitamente, quando si intraprendono dei lavori di ristrutturazione di una facciata viene incluso anche il rifacimento dell’intonaco, che può avere dei costi variabili a seconda della tipologia impiegata e della manodopera. La spesa complessiva finale dipende da molti fattori tra cui la necessità di noleggiare ponteggi, l’eventuale demolizione dello strato precedente, lo stato della parete da trattare e naturalmente il costo intonaco al mq.

Per questo motivo conviene sempre confrontare più di un preventivo, in modo da non correre il rischio di pagare più del dovuto.

Tinteggiatura facciata esterna: quanto costa?

La tinteggiatura delle facciate esterne delle abitazioni o dei condomini è una delle operazioni che bisogna effettuare periodicamente e che comporta dei costi da non sottovalutare. Anche in questo caso, il preventivo finale dipende da molte variabili (noleggio di ponteggi, manodopera, prezzo della pittura e via dicendo) ed è quindi difficile fare una stima generale. Possiamo dire che in media per la tinteggiatura esterna di un’abitazione si spendono dai 10 ai 40 euro al mq. Le tariffe quindi non sono esagerate, ma conviene comunque confrontare più preventivi in modo da trovare la ditta più conveniente anche per questo tipo di intervento.


Loading...