Savannah: il bellissimo gatto simile al leopardo

0
103
Savannah

Il Savannah è un gatto che si fa di certo notare: è difficile che passi inosservato, vista la sua incredibile somiglianza con il leopardo. Questa razza è in realtà il frutto di un incrocio alquanto insolito, tra il gatto domestico ed il servalo, chiamato anche gattopardo africano. Il Savannah è quindi un esemplare decisamente particolare, che presenta caratteristiche sia fisiche che caratteriali ereditate dal suo antenato selvaggio ed altre che invece sono riconoscibili nel gatto domestico. Non per questo si tratta di un micio pericoloso o poco affettuoso, anzi! Il Savannah si dimostra molto curioso e giocherellone, ama stare in compagnia del suo padrone e anche dei bambini senza manifestare mai aggressività o altri aspetti poco simpatici.

Savannah: aspetto e caratteristiche

Il Savannah si riconosce immediatamente per via del suo pelo maculato, che a prima vista potrebbe farlo confondere con il gatto del Bengala ma a ben guardare è parecchio differente. Anzichè essere tigrato infatti, il Savannah presenta un mantello a macchie alquanto pittoresco ed accattivante, che ricorda molto da vicino il suo progenitore ossia il gattopardo. Altri particolari fisici che questa specie ha ereditato dal servalo sono le orecchie arrotondate e gli occhi dalla caratteristica forma a mandorla, nonchè le dimensioni.

La particolarità di questa specie è che può svilupparsi in lunghezza in modo impressionante. Non a caso il gatto più lungo del mondo attualmente è proprio un Savannah! Se andiamo oltre al mero aspetto fisico, possiamo notare altri dettagli che questa specie ha ereditato dal gattopardo africano. Il verso per esempio è praticamente uguale e si distingue dal classico miagolio di tutti i gatti.

Carattere e temperamento

Come abbiamo accennato, il Savannah non deve essere ritenuto un gatto selvaggio anche se uno dei suoi antenati era il gattopardo. A livello caratteriale, la maggior parte del temperamento del Savannah proviene dal gatto domestico. E’ quindi un grande giocherellone, affettuoso e socievole, ma anche molto intelligente e sveglio. Avere questo micio in casa può dare moltissime soddisfazioni e anche con i bambini si dimostra sempre molto paziente. Naturalmente però non possiamo pretendere che la sua natura selvaggia non venga mai fuori e come molte altre razze di gatti può capitare che il Savannah porti in dono al proprio padrone quello che è riuscito a cacciare durante il giorno.

Allevamenti in Italia e prezzo

Gli allevamenti di questa specie in Italia sono davvero rarissimi, per diversi motivi. Innanzitutto, nel nostro Paese è proibito dalla legge tenere in casa degli animali che siano il frutto di un incrocio con specie selvagge. Si può fare solamente se sono già arrivati alla quarta generazione e lo si può naturalmente dimostrare. Oltre a questo, il Savannah è il gatto più costoso al mondo ed il suo prezzo può davvero arrivare alle stelle.

Tutto dipende dalla disponibilità di esemplari e da altri fattori, ma in linea di massima è praticamente impossibile spendere meno di 1.300-1.500 euro per un esemplare di razza. Se lo si trova a queste cifre comunque ci si può considerare fortunati, visto che in alcune parti del mondo il suo valore viene stimato intorno ai 20.000 euro.


Loading...