Tipi di scarafaggi, come riconoscerli e come eliminarli in casa

0
228
Scarafaggi

Gli scarafaggi (nome scientifico Blattodea) sono degli insetti molto fastidiosi, diffusi un po’ in tutto il mondo ad eccezione delle zone polari, e sicuramente non apprezzati nella cultura occidentale. Questa specificazione era d’obbligo perchè in Cina e in altri Paesi asiatici gli scarafaggi sono un alimento prelibato e vengono consumati in diversi modi. Sicuramente però le varietà commestibili non sono quelle che troviamo nelle nostre case e che spesso e volentieri provengono dalle fogne! Sono scarafaggi che al contrario vengono allevati e seguono un’alimentazione sana. 

Ad ogni modo, sono pochi gli italiani che apprezzano questi insetti e molto probabilmente questo dipende dal fatto che gli scarafaggi che troviamo in casa non sono certo puliti e anzi, possono essere portatori di malattie! Questo perchè provengono dalle fognature e quindi frequentano ambienti malsani. Chiedersi come eliminare gli scarafaggi che spesso infestano le nostre case è quindi del tutto normale e oggi vedremo anche questo.

Tipi di scarafaggi: le specie “italiane”

Esistono moltissimi tipi di scarafaggi, sono oltre 4.000 le specie diffuse in tutto il mondo ma naturalmente in Italia ne possiamo trovare solamente alcune. I più diffusi nel nostro Paese sono lo scarafaggio nero (blatta orientalis), lo scarafaggio marrone (blattella germanica) e lo scarafaggio rosso (periplaneta americana).

Scarafaggio nero (blatta orientalis)

ScarafaggiLo scarafaggio nero è sempre di colore nero o marrone scuro e non supera i 2 cm di lunghezza: è il più comune nelle case e lo si può riconoscere perchè non vola e difficilmente si arrampica sui muri, ma si muove velocemente. Questo scarafaggio non sopravvive per più di 2 settimane senza bere quindi lo si trova sempre in luoghi in cui c’è presenza di acqua: nei bagni vicino alle tubature, nelle lettiere, negli scarichi ma anche nelle cataste di erba e nei residui di giardinaggio.

Scarafaggio marrone (blattella germanica)

Lo scarafaggio marrone si può riconoscere per il colore marroncino (più chiaro rispetto alla blatta orientalis) e la forma più allungata. Si arrampica anche sui muri ed è particolarmente infestante, quindi è facile trovarla anche in casa. Generalmente, la blatta orientalis si annida sotto agli elettrodomestici ed i lavandini della cucina, ma si può trovare facilmente anche nei bagni e nelle tubature dell’impianto idrico.

Scarafaggio rosso (periplaneta americana)

Lo scarafaggio rosso è un’altra specie particolarmente infestante ed è piuttosto simile alla blatta orientalis solo che le sue dimensioni sono maggiori: può arrivare a misurare 4 cm di lunghezza. E’ in grado di volare e la si può trovare nei seminterrati, nei solai, ma anche nelle zone più buie e nascoste della cucina o del bagno.

Scarafaggi: come eliminarli

Spesso, se gli scarafaggi si sono ormai riprodotti, è necessario procedere con una disinfestazione professionale anche perchè riuscire a trovarli tutti potrebbe risultare molto complicato. In alternativa, possiamo ricorrere ai prodotti chimici specifici oppure, se ci sono animali o bambini in casa, possiamo preparare noi una miscela efficace. Basta mescolare insieme in parti uguali farina bianca, zucchero e acido borico (che si può trovare in farmacia). Posizionare questa miscela in un posto frequentato dagli scarafaggi et voilà!

Ti potrebbe interessare anche…