Scozia: la complessa storia della plastica diventa un’esposizione

Al  museo del design V&A, in Scozia, è stata ideata un’esposizione dal titolo “Plastica: rifare il nostro mondo”. Una mostra che intende ripercorrere la storia della plastica, uno dei materiali più inquinanti al mondo.

Plastica

Rendere un materiale tanto utilizzato quanto dannoso protagonista di un’esposizione, per conoscerlo sempre meglio attraverso un punto di vista più artistico e intuitivo, capendone le criticità attraverso l’osservazione e l’ascolto.

L’idea di un’esposizione sulla plastica ha portato a Plastic: Remaking Our World ( Plastica: rifare il nostro mondo) una mostra che parte dalle origini del materiale, la sua composizione, il suo passato utilizzato, il presente controverso e infine si interroga sul futuro della plastica, uno dei materiali responsabili di un ingente inquinamento, eppure ancora – troppo – utilizzato.

La plastica tra grafica, moda, design e architettura

Riciclare, Plastica

Al museo del design scozzese V&A al via dallo scorso 28 ottobre all’esposizione Plastic: Remaking Our World (Plastica: rifare il nostro mondo) in cui sono stati istallati 300 oggetti provenienti dalle collezioni del V&A e dei musei di tutto il mondo.

Esplorando la storia e la composizione del materiale attraverso grafica, architettura, moda, arti visive, la mostra Plastic: Remaking Our World intende percorrere la controversa storia della plastica dalle origine a oggi, interrogandosi poi sul futuro del dannoso materiale.

Stesso che in realtà inizialmente, prima di scoprirne gli svantaggi ambientali e non solo, era visto come incredibile invenzione e prodotto dalle mille utilità. E invece oggi la plastica rappresenta un problema impossibile da sottovalutare, e nonostante campagne e tentativi di mettere in atto politiche volte a limitarne l’uso, la plastica è ancora ampiamente utilizzata.

Compiere una poetica “anatomia della plastica” servendosi di un punto di vista come quello del design può aiutare a percepirne la dannosità in maniera intuitiva e impattante. Questo ciò che ha anche lasciato intendere Charlotte Hale, curatrice dell’esposizione al V&A Dundee.

Guardare la plastica attraverso la lente del design consente ai visitatori di capire meglio la sua storia e perché, in un lasso di tempo relativamente breve, si è trasformata da materiale meraviglioso a un problema che riguarda l’intero pianeta.

Plastic: Remaking Our World rimarrà istallata all’interno del museo del design scozzese fino al 5 febbraio 2025 e l’ingresso all’esposizione è libero.